Cronaca

A 3 anni vola dal balcone, il compagno della madre: “Non sono stato attento”

Torino, bambina morta dopo la caduta dal quarto piano. Il dramma di Fatima, fermato Azar Mohssine, il compagno della madre

Si chiamava Fatima la bambina morta Torino dopo essere caduta dal quarto piano. Una tragedia consumatasi nella serata di giovedì 13 gennaio, in via Milano. La piccola è morta nella mattinata seguente all’ospedale Regina Margherita, dopo un lungo intervento chirurgico. Qualche ora dopo il compagno della madre, Azar Mohssine, marocchino, 32 anni, è stato fermato.

Torino, bambina morta dopo la caduta dal quarto piano: il dramma di Fatima

Come riportato da Il Mattino, il provvedimento di fermo  conferma i drammatici sospetti delle prime ore, rispetto a una ricostruzione che non poteva reggere. L’uomo, il primo ad allertare i soccorsi, è accusato di omicidio volontario con dolo eventuale.

Adesso piange e si dispera, secondo gli inquirenti, non avrebbe voluto uccidere Fatima, ma la morte della piccola sarebbe stata provocata dalla negligenza di Mohssine. Forse era ubriaco o drogato. È escluso che la bimba sia riuscita a scavalcare da sola l’alto parapetto. Gli inquirenti sperano di ricostruire, attraverso l’autopsia e i rilievi dei periti, la traiettoria della caduta.

Le indagini

Gli investigatori stanno sentendo la coppia e altri testimoni per capire con chi fosse con Fatima al momento della caduta. Cadendo, la bambina aveva riportato un gravissimo trauma cranico, un trauma toracico e lesioni ossee multiple.

Articoli correlati

Back to top button