Cronaca

Travolti da un treno, chi sono i due ragazzini morti in Valtellina

Si chiamavano Meriton Ajeti e Manuel Gabriel Tejada Reyes i ragazzini morti travolti da un treno a San Pietro Berbenno, in Valtellina. I due minorenni, di 17 e 15 anni, potrebbero aver perso la vita a causa di un gioco pericoloso, quello di schivare il treno all’ultimo. I due sono stati travolti dal treno che sopraggiungeva in stazione a 100 chilometri orari, mentre stavano attraversando i binari.

Travolti da un treno per “gioco”, chi sono i due ragazzini morti in Valtellina

Avevano 15 e 17 anni le vittime dell’incidente: Meriton Ajeti, nato in Kosovo e residente a Sondrio, frequentava il primo anno di Ragioneria. Era nato a Gallarate, da genitori argentini, Manuel Gabriel Tejada Reyes, anch’egli residente a Sondrio. Erano in compagnia di un terzo 15enne, investito pure lui ma vivo per miracolo.

La dinamica

Il macchinista del treno, che viaggiava a 100 chilometri orari e che non doveva fermarsi in quella stazione ma era diretto a Milano, non ha potuto far nulla per evitare l’impatto. In corso di accertamento la dinamica, ma secondo Il Giorno, riferendo delle prime indagini, si parla di una sfida tra ragazzi.

Articoli correlati

Back to top button