Cronaca

Orrore a Trevignano Romano, uccide la madre e una vicina: scappa e investe un ciclista

Due donne uccise a Trevignano Romano: fermato il figlio di una vittima. Si tratta del 34enne Dario Bocchini

Shock a Trevignano Romano, non lontano dalla Capitale, dove in una casa sono state uccise due donne di 65 e 76 anni Graziella Marzioli ed Emanuela Senese. I carabinieri della Compagnia di Bracciano hanno fermato il 34enne Andrea Bocchini, disoccupato e con precedenti, figlio della 65enne. È accaduto nella giornata di oggi, domenica 6 giugno, alle 13 circa.

Trevignano Romano, due donne uccise in casa: fermato un 34enne

L’uomo, affetto da problemi di tossicodipendenza, è stato trasferito all’ospedale di Bracciano per il Tso (Trattamento Sanitario Obbligatorio) e dove si trova piantonato. Stando a quanto riportato da La Stampa,  l’uomo avrebbe trafitto con un pezzo di legno, simile a una lancia artigianale, la mamma. Dopo la morte della 65enne Graziella Marzioli, il giovane, si sarebbe scagliato contro la 76enne, uccidendo anche quest’ultima.  Sono in corso i rilievi tecnico scientifici da parte dei carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo di Ostia. Arrivato anche il medico legale. Indagini in corso per capire il movente

Investito un ciclista

Dopo aver colpito le due donne, il 34enne Andrea Bocchini si è precipitato in strada. Ha rubato un’auto e nel tentativo di fuga ha investito un ciclista che, fortunatamente, è rimasto illeso. A scatenare la violenza del 34enne, disoccupato, probabilmente una discussione scoppiata con la madre all’interno dell’abitazione in tarda mattinata. Poi la sua violenza si sarebbe scatenata contro la condomina 76enne che abitava al piano inferiore e che probabilmente era accorsa sentendo le grida di aiuto della vicina.

Articoli correlati

Back to top button