Cronaca

Turchia contraria all’ingresso di Finlandia e Svezia nella Nato

La posizione del presidente turco è importante per poter fare parte della Nato

La Turchia si è dichiarata contraria all’ingresso di Finlandia e Svezia nella Nato. Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, ha affermato che la Turchia non ha “un’opinione positiva” sull’adesione di Finlandia e Svezia alla Nato e ha accusato i Paesi scandinavi di ospitare militanti curdi fuorilegge, definendole delle “guest house per le organizzazioni terroristiche”.

Turchia contraria all’ingresso di Finlandia e Svezia nella Nato

Non abbiamo un’opinione positiva” sull’adesione all’Alleanza, ha detto alla stampa il leader turco, “i Paesi scandinavi sono come una pensione per le organizzazioni terroristiche“. Erdogan ha poi spiegato di “non volere che si ripeta lo stesso errore commesso con l’adesione della Grecia”.

La posizione del presidente turco è importante ai fini delle decisioni perché, per poter fare parte della Nato, oltre a dover essere autorizzato dal proprio parlamento e a dover avere una serie di requisiti politici e sociali, deve avere il via libera da parte di tutti i Paesi membri, come riporta l’articolo 10 dello statuto. La Turchia è uno di questi.

Articoli correlati

Back to top button