Cronaca

Turisti italiani respinti al confine con l’Austria

Austria, turisti italiani respinti al confine di Sillian-Arnbach, località del Tirolo che confina con l’Alta Val Pusteria

Turisti italiani respinti al confine con l’Austria. Poco più di un centinaio di cittadini italiani sono stati respinti dalla polizia austriaca al confine di Sillian-Arnbach località del Tirolo che confina con l’Alta Val Pusteria in Alto Adige a seguito delle misure anti Covid. Secondo la polizia tirolese, “un numero estremamente elevato di persone che non aveva motivo di ingresso è stato respinto al confine o l’ingresso dall’Italia è stato rifiutato”.

Turisti italiani respinti al confine con l’Austria

Il motivo del respingimento avvenuto nel pomeriggio di sabato è legato alle restrizioni di viaggio che, a differenza dell’Italia, in Austria resteranno in vigore fino al 18 maggio compreso. Infatti, dopo l’ingresso in territorio austriaco, se non per documentati motivi di lavoro, umanitari o transito, e comunque con tampone negativo, si deve sottostare ad un periodo di quarantena di almeno cinque giorni. L’Italia da domenica consente l’ingresso senza quarantena.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button