Cronaca

Inghilterra, uccide il fidanzato con 22 coltellate: aveva scoperto una chat con una tredicenne

La donna aveva cercato di elaborare l'omicidio dopo aver visto numerosi film e telefilm polizieschi

Una ragazza di 27 anni scopre il fidanzato chattare con una ragazzina di 13 anni e lo uccide con 22 coltellate. Shaye Groves era ossessionata dal fidanzato Frankie Fitzgerald con il quale aveva una relazione da circa un anno.

Uccide in fidanzato con 22 coltellate

Dopo aver scoperto le chat tra Fitzgerald e un’adolescente, la donna lo ha accoltellato 22 volte fino ad ucciderlo. La donna ha aggredito il compagno mentre dormiva nel loro letto con un coltello da cucina. Una volta compiuto il delitto, la donna ha cercato di costruirsi l’alibi da fornire agli inquirenti.

La 27enne ha inviato un messaggio a un’amica e sua complice, sostenendo di non sapere dove si trovasse Frankie e di essere “molto preoccupata”. Dopo aver inviato il messaggio alla coetanea, la donna ha cercato di eliminare le sue tracce biologiche dalla scena del crimine utilizzando della candeggina.

La conversazione con l’amica

Al telefono, l’amica e complice Vikki Baitup ha detto: “Non devi preoccuparti, è andato tutto bene penseranno che si è suicidato“. Per elaborare una storia coerente, la 27enne ha guardato centinaia di documentari sui crimini di alcuni fra i più efferati serial killer della storia.

Nonostante il tentativo di depistaggio, gli inquirenti sono comunque riusciti a individuare prove schiaccianti: l’analisi medica effettuata sul corpo della vittima, infatti, ha fornito tutti gli elementi necessari a ricostruire l’accaduto. Sul corpo del giovane, infatti, sono state trovate diverse ferite da arma da taglio.

L’arresto

Vikki Baitup, interrogata dalle autorità, ha ceduto poco dopo, confessando quanto fatto dall’amica e il tentativo di occultare il cadavere di Fitzgerald nel giardino della sua abitazione per far credere alle forze dell’ordine che il giovane avesse lasciato la città.

Articoli correlati

Back to top button