Cronaca

Vedovo costretto a mostrare i genitali alla Polizia: il genero lo accusa per le dimensioni del pene

Un marito è rimasto vedovo e dopo il danno arriva la beffa: l’uomo è stato costretto a mostrare i suoi genitali alla Polizia a causa delle accuse del genero il quale sosteneva che ad uccidere la figlia sarebbero state le dimensioni enormi del pene del marito.

Accusato dal genero per le dimensioni del pene, è costretto a mostrarlo alla Polizia

Un uomo di 55 anni identificato come Barsah,  è stato interrogato dalla Polizia in seguito alla morte della giovane donna, 23 anni. Suo suocero, Nedi Sito, lo accusava di averla uccisa  durante una rapporto sessuale “a causa delle dimensioni del suo pene”, lo scorso 26 febbraio

Il 55enne del villaggio di Maron Kidul nel distretto di Maron, nella provincia indonesiana di East Java, aveva sentito circolare “voci” sulle cause della morte di sua figlia Jumantri, prima di denunciare suo genero alla polizia.

La scoperta

Ma i funzionari hanno scoperto che i genitali di Baresh erano “di dimensioni abbastanza normali” e sicuramente non erano la causa della morte della 23enne. Un medico ha poi attribuito il decesso della giovane ad un attacco epilettico avvenuto durante la notte. Pare che la donna soffrisse di epilessia da quando aveva 14 anni.

 

Articoli correlati

Back to top button