Guerra

Ucraina, famiglia sterminata mentre fuggiva | Il padre unico sopravvissuto: “l’ho saputo da Twitter”

"L'intero mondo deve sapere cosa sta accadendo qui" ha detto Serhiy in un intervista per il New York Times

La guerra in Ucraina continua a fare tragedie. La famiglia di Serhiy Perebyinis, 43 anni, è stata sterminata mentre stava fuggendo da Kiev. Lui, l’unico sopravvissuto, lo ha saputo tramite Twitter: “L’intero mondo deve sapere cosa sta accadendo qui” ha detto Serhiy in un intervista per il New York Times.

Famiglia sterminata a Kiev: la testimonianza del padre sopravvissuto

La scena dell’uccisione della sua famiglia è stata immortalata da una fotoreporter, proprio del Times, ed ha fatto il giro del mondo. Il giornale racconta oggi la loro storia, quando e come si erano conosciuti, la loro prima fuga nel 2014 dal Donbass in fiamme e i vari preparativi per lasciare la capitale ucraina.

La partenza ritardata

Una partenza ritardata dalla presenza della madre della donna, malata di Alzheimer, e attesa per giorni nello scantinato dopo che la loro casa era stata colpita nei primi bombardamenti. Il marito si era rammaricato con la moglie di non poter partire con tutta la famiglia perché si trovava in Ucraina orientale con la madre malata. “Le ho detto ‘perdonami di non potervi difendere, ho tentato di prendermi cura di una persona e questo significa che non posso proteggervì. Lei mi ha risposto ‘non preoccupati, ce la farò’“.

Il bombardamento

Invece non ce l’ha fatta, è stata falcidiata con i figli e il volontario vicino ad un ponte, con i bagagli e il trasportino con il cane. L’uomo ha saputo della strage della sua famiglia da Twitter. E ora dice che è importante che le loro morti siano state catturate in foto e video: “il mondo intero deve sapere cosa sta succedendo qui“.


Articoli correlati

Back to top button