Cronaca

Ucraina, Von der Leyen: “Sanzioni in arrivo anche per la Bielorussia”

Borrell: "saranno oscurati i media russi"

Guerra UcrainaRussia: Ursula von der Leyen annuncia un pacchetto di sanzioni anche contro la Bielorussia definendolo “l’altro aggressore” nella guerra, affermando che “per la prima volta in assoluto l’Unione europea finanzierà l’acquisto e la consegna di armi per un Paese sotto attacco” e annuncia: “Colpiremo anche la Banca centrale russa“.

Intanto l’Alto rappresentante Ue per gli Affari esteri e la sicurezza Josep Borrell ha annunciato: “Bloccheremo i media russi nell’Unione europea“.

Ucraina: Von del Leyen “Per la prima volta l’Ue finanzia l’acquisto di armi”

Per la prima volta in assoluto l’Unione europea finanzierà l’acquisto e la consegna di armi ed equipaggi per un Paese sotto attacco – spiega la presidente, esponendo le caratteristiche dello strumento European Peace Facility con cui l’Unione finanzierà anche l’acquisto di materiale letale -. Questo è un momento spartiacque.

“Stop transazioni con la Banca centrale russa”

Niente più “transazioni con la banca centrale russa e congelamento dei suoi asset all’estero da parte dell’Unione – continua von der Leyen – ed esclusione di importanti banche russe da Swift. Saranno colpiti gli asset degli oligarchi russi“. Inoltre “lo spazio aereo dell’Unione sarà chiuso a tutti gli aerei russi, compresi i jet privati degli oligarchi“.

Esclusa la macchina mediatica del Cremlino

Ursula von der Leyen dichiara poi che “con una mossa senza precedenti vieteremo la presenza in Ue della macchina mediatica del Cremlino. Russia Today e Sputnik, che sono controllate dal governo, e le testate a loro legate non potranno più diffondere le loro bugie per giustificare la guerra di Putin e creare divisioni nell’Unione. Stiamo sviluppando gli strumenti per vietare questa disinformazione tossica e dannosa in Europa“.

Sanzioni a Minsk

Vengono inoltre annunciate importanti sanzioni contro la Bielorussia. “Prenderemo di mira l’altro aggressore in questa guerra: il regime di Lukashenko – spiega la presidente Ue -. Il regime di Lukashenko è complice di questo feroce attacco contro l’Ucraina. Quindi lo colpiremo con un nuovo pacchetto di sanzioni: stop all’export di prodotti come carburanti minerali, tabacco, legname, cemento, ferro e acciaio. E sarà esteso il divieto di scambi commerciali per quei settori su cui è stata sanzionata la Russia.


Guerra Russia-Ucraina, quarto giorno di conflitto | TUTTE LE NOTIZIE IN DIRETTA

Articoli correlati

Back to top button