Cronaca

Dramma negli Usa, bimbo di 6 anni spara alla sorella e la uccide: arrestati i genitori

La madre, Kimberly Grayson, 27 anni, ha riferito agli agenti che in precedenza lei e il marito avevano portato il bambino al poligono di tiro per insegnargli a sparare

Dramma negli Usa, dove un bimbo di 6 anni spara accidentalmente alla sorella di 5 mentre stava giocando e la uccide: sono stati arrestati i genitori di 27 e 28 anni. La madre, Kimberly Grayson, 27 anni, ha riferito agli agenti che in precedenza lei e il marito avevano portato il bambino al poligono di tiro per insegnargli a sparare.

Usa, bimbo spara alla sorella e la uccide: arrestati i genitori

Tragedia a Muncie, in Indiana, dove un bambino di soli 6 anni ha sparato accidentalmente alla sorellina di 5 uccidendola. Secondo quanto riferito dai media locali, sono stati arrestati i genitori per condotta negligente.

La dinamica

Tutto è avvenuto martedì pomeriggio: i soccorritori hanno riferito di essere intervenuti dopo aver ricevuto un’allarme. Una volta sul posto, hanno trovato la bambina con una ferita di arma da fuoco alla testa. Trasferita all’ospedale, i medici non hanno potuto far altro che dichiarane il decesso.

Secondo una prima dinamica, ad aprire il fuoco sarebbe stato il fratellino alle prese con l’arma.

Le dichiarazioni dei genitori

Il padre, il 28enne Jacob Greyson, ha riferito che il figlio ha preso una delle due pistole cariche custodite all’interno di una cassaforte e ha sparato alla sorellina. Il bambino ha raccontato alla polizia di aver trovato la chiave nella camera dei genitori e che non era la prima volta che accedeva alle pistole.

La madre, Kimberly Grayson, 27 anni, ha riferito agli agenti che in precedenza lei e il marito avevano portato il bambino al poligono di tiro per insegnargli a sparare.

La polizia ha definito le condizioni di vita nella casa “deplorevoli”, con “cibo, spazzatura, feci di animali e mobili sparsi per tutta la casa”.

Articoli correlati

Back to top button