Cronaca

Vaccino Covid, in Campania si parte a fine mese con le persone “fragili”: priorità stabilite dai medici di famiglia

Vaccino Covid, in Campania ruolo importante dei medici di famiglia per immunizzare altri anziani e persone vulnerabili

La Campania lavora al piano per la somministrazione del vaccino anti Covid in Campania. Una strategia per immunizzare le categorie fragili e vulnerabili. Verrà seguito il piano nazionale ma ora i medici di famiglia stabiliranno le priorità sulla base dell’anamnesi e della conoscenza diretta della storia clinica e dello stato di salute attuale di ciascun assistito come riportato da Il Mattino.

Covid Campania, si lavora  al piano per il vaccino

Nel giro di due settimane andrà a pieno regime il piano di vaccinazione. Attualmente il piano di immunizzazione ha visto coinvolti operatori sanitari, ultraottantenni, personale scolastico e forze dell’ordine. Ora la somministrazione del vaccino verrà estesa alle categorie più vulnerabili, ovvero dializzati, oncologici, cardiopatici, disabili ecc per poi proseguire con le stratificazioni previste per fasce di età.

Il ruolo dei medici di famiglia

L’inserimento dei medici di famiglia è un tassello importante: in Campania 4200 camici bianchi contribuiranno a scremare tra tutti gli ultra ottantenni da vaccinare quali siano quelli allettati da raggiungere a domicilio.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button