Cronaca

Vaccino covid, anche AstraZeneca non mantiene gli impegni con l’Europa

Le dosi del vaccino anti covid sono inferiori rispetto a quelle promesse

Dopo Pfizer, finita nella bufera a causa dei ritardi nelle consegne del nuovo lotto di vaccini anti covid, adesso anche AstraZeneca viene meno alle promesse iniziali.

Le dosi di vaccino covid AstraZeneca giunte in Europa finora, infatti, sarebbeto inferiori a quelle stabilite. La causa sarebbe da ricondurre ad un problema nella produzione.

Vaccino covid AstraZeneca: poche dosi in Europa per un problema di produzione

Se il vaccino è l’unica arma per difendersi dal covid, pare che per ora l’Europa sia ancora disarmata e non sia in grado di combattere la battaglia contro il virus: dopo Pfizer, infatti, anche AstraZeneca sta venendo meno alle promesse.

Ritardi nella produzione

L’azienda farmaceutica britannica, infatti, ha consegnato in Europa, finora, un numero inferiore di dosi del suo vaccino anti covid, rispetto a quanto concordato. La ragione, secondo un portavoce di AstraZeneca, starebbe in un “problema tecnico della produzione“.

Le rassicurazioni dell’azienda

“I volumi iniziali saranno inferiori a quanto originariamente previsto a causa della riduzione dei rendimenti in un sito di produzione all’interno della nostra catena di fornitura europea. Forniremo decine di milioni di dosi a febbraio e marzo all’Unione europea, nel frattempo continueremo ad aumentare i volumi di produzione”, ha rassicurato l’azienda.

Emanuela Dente

Personalità eccentrica e geniale, e giornalista attenta e scrupolosa. La sua innata curiosità le consente di vivere ogni esperienza in pieno, acquisendo conoscenze e capacità molto rapidamente. La sua vita è una grande avventura. La sua passione è un dono immenso

Articoli correlati

Back to top button