Cronaca

Valle d’Aosta, muore dopo la caduta in dirupo di 200 metri in Val d’Ayas: aveva 41 anni, era una fotografa

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la donna sarebbe morta dopo essere precipitata in una scarpata per circa 200 metri.

La fotografa Paola Gallo Balma muore sui monti della Valle d’Aosta, dopo una caduta in un dirupo di 200 mt. Il corpo della 41enne di Rivarolo (Torino), è stato trovato domenica 4 settembre, nella zona del Corno Bussola, in Val d’Ayas.

Valle d’Aosta fotografa muore dopo la caduta in un dirupo

L’allarme era scattato nella serata di sabato, quando alcuni escursionisti in gruppo con Paola Gallo Balma, non l’hanno vista rientrare nel rifugio situato nella zona dei Laghi di Palasina. Sono stati allertati subito i soccorsi, e la macchina organizzativa si è immediatamente messa in monto, dispiegando tutti i mezzi a disposizione, fra cui anche dei droni con termocamera che permettono di rilevare da alte distanze il calore corporeo di una persona nel freddo della montagna.

Le ricerche

Dopo un’interruzione notturna di qualche ora, all’alba di ieri le riprese sono ricominciate, e hanno visti coinvolti gli uomini del Soccorso Alpino ma anche i vigili del fuoco e la guardia di finanza. Quest’ultimi sono riusciti a rinvenire, purtroppo senza vita, il corpo della 41enne, e a dare il via alle operazioni di riconoscimento.

Caduta in un dirupo per circa 200 metri

La dinamica di quanto accaduto non è chiara, ma secondo una prima ricostruzione dei fatti, così come riferito da TorinoToday, la donna sarebbe morta dopo essere precipitata in una scarpata per circa 200 metri. Resta da capire il motivo: se un malore o un fatale errore.

Articoli correlati

Back to top button