Cronaca

Dramma in uno stabilimento di compostaggio a Vercelli, operaio morto dopo il ricovero

Le cause del decesso sono da attribuire ad un trauma cranico

Ancora drammi sul lavoro in Piemonte, nella mattinata di oggi un operaio è rimasto vittima di un incidente in uno stabilimento di compostaggio a Santhià, in provincia di Vercelli: trasportato in ospedale, è morto poco dopo il ricovero. Le cause del decesso sono da attribuire ad un trauma cranico.

Vercelli, incidente nell’impianto di compostaggio: operaio morto

L’operaio che questa mattina è rimasto vittima di un incidente sul lavoro è morto dopo dopo il ricovero al Cto di Torino. Le cause del decesso sono da attribuire ad un trauma cranico.

L’uomo aveva 58 anni e stava lavorando in uno stabilimento per il compostaggio dei rifiuti, a “Territorio e Risorse”. Sul posto, lanciato l’allarme, sono arrivati le forze dell’ordine per accertare le dinamiche ancora sconosciute dell’accaduto e i sanitari che hanno trasportato il ferito con l’elisoccorso in ospedale.

Le condizioni serie dell’operaio

Le condizioni dell’operaio sono apparse fin subito serie, tanto che dopo il ricovero è deceduto. L’uomo, dipendente di una ditta esterna, stava lavorando nel cantiere di ampliamento dello stabilimento.

Articoli correlati

Back to top button