GossipTv e Spettacoli

Verissimo, quando Mihajlovic disse: ”Tutto bene, sto vincendo io”

Nel pomeriggio di sabato 17 dicembre, verrà trasmessa l'intervista a Sinisa, rilasciata per Verissimo

Verissimo, quando Mihajlovic disse: ”Tutto bene, sto vincendo io”. Nel pomeriggio di sabato 17 dicembre, verrà trasmessa l’intervista a Sinisa, rilasciata proprio per il programma condotto da Silvia Toffanin. Nella giornata del 16 dicembre, la notizia della sua scomparsa dopo una lunga lotta contro la malattia.

Verissimo: l’intervista a Sinisa Mihajlovic

La puntata del 18 gennaio 2020 in cui è stato ospite per un’intervista esclusiva verrà mandata in onda oggi pomeriggio per fornire un ulteriore ricordo al pubblico italiano. L’ex allenatore, solo due anni fa si era mostrato felice di aver quasi sconfitto la malattia:

”Per adesso la sto vincendo, anche se devo fare attenzione. Sta andando tutto bene, non sto più prendendo il cortisone e questo è importante. Sono passati 78 giorni dal trapianto di midollo osseo e i primi 100 giorni sono i più critici. Poi dopo è tutto in discesa, bisogna avere pazienza ancora per una ventina di giorni ma superarli sarebbe già un bel traguardo. Sono molto contento, non ci sono state complicazioni gravi e va benissimo così”. 

Le chemioterapie e gli attacchi di panico

Poi, lo stesso ex allenatore e calciatore aveva confessato: “Adesso ho ripreso anche ad allenarmi un pochino per tornare in forze, perché dopo 4 mesi senza fare niente e prendendo 17 pastiglie al giorno mi sono un po’ gonfiato. Ho fatto tredici chemioterapie in cinque giorni, ma già dopo il terzo avevano annientato tutto.

Il primo ciclo è stato il più pesante, mi sono venuti anche degli attacchi di panico che non avevo mai avuto perché ero chiuso in una stanza con l’aria filtrata: non potevo uscire e stavo impazzendo. Volevo spaccare la finestra con una sedia, poi mia moglie e alcuni infermieri mi hanno fermato, mi hanno fatto una puntura e mi sono calmato”.

Articoli correlati

Back to top button