A14, chiuso il viadotto Cerrano: il terreno alla base dei piloni ha ceduto spostandoli di 7 centimetri

viadotto-cerrano-a-14

Il viadotto Cerrano, sull'A14, finisce nell'inchiesta del tribunale di Avellino, che ne ha disposto il divieto di transito per i mezzi pesanti

Il viadotto Cerrano, sull’A14, finisce nell‘inchiesta del tribunale di Avellino, che ne ha disposto il divieto di transito per i mezzi pesanti, che vengono deviati lungo la Statale che passa attraverso il Comune di Silvi Marina: ed è caos.

A14, chiuso il viadotto Cerrano: i piloni spostati di 7 centimetri

Secondo il rapporto della Procura, “le stampelle con cui è stato costruito il viadotto hanno subito spostamenti tali da rendere le superfici contrapposte, in corrispondenza della mezzeria, schiacciate l’una sull’altra, mentre in corrispondenza delle pile, sono presenti degli spostamenti in profondità dell’ordine di sette centimetri”.

Autostrade ha taciuto

Il provvedimento è stato emesso il 18 dicembre scorso, ed evidenzia come il fenomeno dello spostamento dei piloni fosse stato segnalato già ad Autostrade, e più precisamente alla Direzione VII. Autostrade, dal canto suo, non aveva replicato alla segnalazione in alcun modo, e non aveva fornito, come ci aspetterebbe, una documentazione valida che potesse provare il rispetto di tutti gli standard di sicurezza.

Il divieto

Alla luce di queste mancanze, è stato necessario emettere un provvedimento che vietasse il transito ai veicoli con massa superiore a 35 quintali, in entrambe le carreggiate lungo il viadotto, alto 89,7 metri.

La replica

All’indomani del provvedimento Aspi ha specificato come il viadotto e l’area sottostante fossero costantemente monitorati e che lo spostamento di 7 centimetri, di cui parla il provvedimento, si riferisce al primo pilone, e che si è verificato nell’arco di 3 anni, dal 2016 al 2018.

 

TAG