Cronaca

Viterbo, bimbo di un anno ingerisce cocaina: portato in ospedale, ora sta bene | Denunciati i genitori

Sarebbe stata una disattenzione del papà, secondo quanto avrebbe ammesso lui stesso agli operatori sanitari, la causa dell'incidente

Un bambino di 13 mesi è stato ricoverato d’urgenza in ospedale, a Roma, a seguito di attacchi epilettici per aver ingerito cocaina. Il piccolo ora è fuori pericolo e si è ripreso completamente. I genitori sono però finiti nel mirino della Procura che ha aperto un fascicolo per lesioni personali colpose.

Viterbo, bimbo di un anno ingerisce cocaina dei genitori

Sarebbe stata una disattenzione del papà, secondo quanto avrebbe ammesso lui stesso agli operatori sanitari, la causa dell’incidente.

L’uomo ha affermato di aver perso la dose dalla tasca dopo essersi seduto sul divano di casa. A chiamare il 118 erano stati i genitori trentenni preoccupati per il forte stato di agitazione del piccolo che è stato trasportato da Civita Castellana, nel Viterbese, all’ospedale Umberto I della Capitale.

Per la coppia ci potrebbero essere serie conseguenze: la mamma è inoltre di nuovo incinta. Intanto in una perquisizione a casa non è stata trovata traccia di altra droga. Gli investigatori indagano per risalire alla dinamica di quanto accaduto.

Articoli correlati

Back to top button