Cronaca

Voto troppo basso al figlio, la madre picchia la prof all’incontro scuola famiglia: denunciata

Secondo la donna, il voto in pagella assegnato dalla docente al figlio era troppo basso

Ha dato un voto troppo basso al figlio e per questa ragione avrebbe aggredito la professoressa di Storia. È successo a Castrignano del Capo, in Salento. L’insegnante è stata trasportata in ospedale per una contusione. Dimessa con una prognosi di 5 giorni, ha denunciato quanto accaduto dopo l’incontro scuola-famiglia dell’8 aprile del 2019. La madre è attualmente sotto inchiesta per lesioni, così come disposto dalla pm di Lecce Elsa Valeria Mignone.

Puglia: madre aggredisce la professoressa del figlio per un voto troppo basso

Durante l’incontro tra i genitori e gli insegnanti, la donna aveva contestato la sufficienza avuta dal figlio in pagella. Il ragazzo aveva sempre ottenuto ottimi risultati, mantenendo una media scolastica alta in tutte le altre materie. L’insegnante a quel punto aveva confermato lo scarso rendimento dell’ultimo periodo: secondo la docente, lo studente non studiava, evitava le interrogazioni e spesso il suo comportamento rasentava la maleducazione. La 47enne aveva sottolineato i risultati scolastici brillanti che il figlio aveva sempre ottenuto, ma la professoressa non aveva cambiato le sue posizioni.

La madre e il padre del ragazzino avevano quindi iniziato a chiedere alla prof di visionare i registri scolastici nonostante il tempo dedicato ai due fosse andato ben oltre i tempi previsti. Davanti alle prove scritte di quanto dichiarato dalla vittima, aveva iniziato a sbattere violentemente le mani sulla cattedra per poi sferrare dei pugni alla professoressa.

La denuncia

L’insegnante era stata trasportata in ospedale e aveva poi denunciato l’accaduto. La madre, invece, aveva denunciato la docente per calunnia, diffamazione e maltrattamenti. Il gip ha poi archiviato il secondo procedimento, poiché l’insegnante “si è limitata a riferire ai due l’andamento scolastico del figlio minore, comprese le valutazioni negative del caso“.

Articoli correlati

Back to top button