Lavoro

Welfare aziendale, non più solo Bonus: il supporto psicologico diventa benefit

Il servizio di supporto psicologico all’interno dell'azienda è sempre più richiesto. Complici di questa popolarità i recenti avvenimenti

Il servizio di supporto psicologico all’interno dell’azienda è sempre più richiesto. Complici di questa popolarità i recenti avvenimenti, che hanno messo a dura prova l’equilibrio e la serenità di ciascuno. In diverse realtà aziendali tutto ciò si è tradotto in una netta preferenza del supporto psicologico a benefit più tradizionali, come i buoni pasto o la mensa aziendale.

Psicoterapia, 1 richiesta di supporto psicologico su 5 è legata al lavoro

Serenis (www.serenis.it), piattaforma di supporto psicologico online, restituisce l’immagine di un trend in crescita: l’inserimento della psicoterapia tra i benefit è sempre più ricercato e riguarda tanto le PMI quanto le realtà più strutturate. La piattaforma si è inserita in prima persona in questa tendenza, mettendo a disposizione ore gratuite di psicoterapia per i propri dipendenti.

Il supporto psicologico come benefit aziendale è utile tanto più a causa della frequenza con cui si avvertono problemi nella sfera lavorativa: ben 1 richiesta di psicoterapia su 5, registrata da Serenis.it, è infatti legata a quest’ambito. Il 20% del totale, che si posiziona al secondo posto tra le aree di necessità. Solo le preoccupazioni legate alle scelte da prendere (23%) riescono a superare le problematiche lavorative, mentre sono meno frequenti le richieste per fobie o panico (15%), eventi traumatici (13%) e disturbi del sonno o della sfera sessuale (11%).

Il nuovo ruolo del terapeuta nei contesti aziendali

Il ruolo del terapeuta in azienda non si limita a un generico sostegno. La co-founder di Serenis, Silvia Wang, a proposito di questa figura afferma: “La novità è rappresentata soprattutto dal nuovo ruolo del terapeuta nei contesti aziendali: qui, infatti, il terapeuta interviene sulle relazioni tra colleghi, sulla disconnessione dovuta al lavoro da remoto, sull’incertezza riconducibile agli scenari macroeconomici in continuo mutamento e, in generale, sugli effetti che i cambiamenti organizzativi possono avere sul benessere mentale dei collaboratori”. 

A cogliere le potenzialità di un’azione simile non è solo Serenis: altre aziende ne hanno seguito l’esempio, come Velasca e TantoSvago, che tra i benefit hanno scelto di inserire la terapia online dalla piattaforma. Un ambiente organizzativo che metta il benessere delle persone al centro non può che partire dall’accesso alla psicoterapia.

Articoli correlati

Back to top button