Cronaca

Coronavirus, Zangrillo: “Virus morto? Ho fatto mea culpa, non penso di avere colpe per nuovi contagi”

Alberto Zangrillo torna a parlare del coronavirus clinicamente morto”. Una dichiarazione, quella del responsabile dell’Unità operativa di Terapia intensiva generale e cardiovascolare dell’Irccs Ospedale San Raffaele di Milano, che ad inizio giugno scatenò non poche polemiche.

Zangrillo e il coronavirus clinicamente morto

Intervenuto a Cartabianca in onda su Rai 3, Zangrillo ha spiegato: “È una espressione sulla quale ho fatto mea culpa, probabilmente stonata nel modus ma nel significato la ribadisco. Non credo che ciò abbia indotto i vacanzieri a fare di tutto e di più”.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button