CronacaGuerra

Zelensky ricevuto da Biden alla Casa Bianca: il leader ucraino parlerà anche al Congresso

Per l'occasione è stato allestito il tappeto rosso delle grandi occasioni

Volodymyr Zelensky è arrivato alla Casa Bianca ricevuto dal presidente americano Joe Biden. Alle 16:30 si è tenuto il loro colloquio nello Studio ovale e la conferenza stampa congiunta.

Zelensky ricevuto da Biden alla Casa Bianca

Biden e la moglie Jill hanno ricevuto Volodymyr Zelensky nel South Lawn della Casa Bianca, davanti al quale è stato allestito il tappeto rosso delle grandi occasioni. I due si sono stretti la mano e abbracciati, prima di posare per la foto ufficiale. “Mr President, welcome back”, presidente bentornato. Sono le parole di Biden a Zelensky prima di entrare alla Casa Bianca.

Con Zelensky “parleremo” dell’assistenza all’Ucraina. Lo afferma il presidente Joe Biden, secondo quanto riporta l’agenzia Bloomberg. Gli Stati Uniti, aggiunge Biden, rafforzeranno la difesa ucraina, inclusa quella aerea.

“Zelensky era desideroso di compiere il suo primo viaggio all’estero negli Stati Uniti per ringraziare il Paese del sostegno bipartisan” alle forze di Kiev, ha sottolineato un alto funzionario della presidenza Usa.

“Oggi sono a Washington per ringraziare il popolo americano, il Presidente e il Congresso per il loro indispensabile sostegno. E anche per continuare la cooperazione per avvicinare la nostra vittoria. Terrò una serie di negoziati per rafforzare la resistenza e le capacità di difesa dell’Ucraina. In particolare, discuteremo della cooperazione bilaterale tra Ucraina e Stati Uniti d’America con il Presidente degli Stati Uniti Joseph Biden. Il prossimo anno dovremo restituire la bandiera ucraina e la libertà a tutta la nostra terra, a tutto il nostro popolo”. Così Volodymyr Zelensky su Telegram pubblicandole le foto del suo arrivo.

“Volodymyr mi auguro che il tuo volo stia andando bene. Sono felice di averti qui. Molto da discutere”. Lo twitta Joe Biden replicando al cinguettio di Volodymyr Zelensky in volo verso Washington, nel suo primo viaggio fuori dall’Ucraina da quando è scoppiata la guerra.

Gli annunci in conferenza stampa

Durante la visita del presidente ucraino, Biden annuncerà l’invio di un nuovo pacchetto di armi all’Ucraina “di quasi due miliardi” di dollari che per la prima volta conterrà “missili Patriot”, ha aggiunto la stessa fonte, sottolineando che “la visita di Zelensky a Washington è un messaggio degli Stati Uniti a Putin e al mondo che aiuteremo l’Ucraina per tutto il tempo necessario” e che Biden non intende “spingere il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ad un negoziato”.

Da parte sua, la presidente della Camera degli Stati Uniti, Nancy Pelosi, ha pubblicato una lettera aperta a Zelenskiy invitandolo a parlare personalmente al Congresso oggi. Nella lettera, riporta il Guardian, Pelosi scrive tra l’altro che “la lotta per l’Ucraina è la lotta per la democrazia stessa”

In un tweet, il presidente ucraino ha confermato la notizia. “Sono in viaggio verso gli Stati Uniti – ha scritto – per rafforzare la resilienza e le capacità di difesa dell’Ucraina. In particolare, il presidente degli Stati Uniti ed io discuteremo della cooperazione tra l’Ucraina e gli Stati Uniti. Terrò anche un discorso al Congresso e una serie di incontri bilaterali”.

Il programma degli incontri

La storica visita di Zelensky inizierà nel pomeriggio, alle 14 allo Studio Ovale,  dove avrà un colloquio con il presidente Joe Biden. Dopo l’incontro, è prevista alle 16,30 una conferenza stampa congiunta alla Casa Bianca per l’annuncio di un nuovo pacchetto di aiuti militari Usa a Kiev di quasi due miliardi di dollari. Poi il leader ucraino si trasferirà a Capitol Hill, in prima serata, per parlare al Congresso.

L’incontro tra i due presidenti

La visita del presidente Volodymyr Zelensky a Washington, definita di “estrema rilevanza”, smentisce chi sosteneva che i rapporti fra l’Ucraina e gli Stati Uniti si stessero “raffreddando”, ha detto il principale consigliere del presidente ucraino, Mikhailo Podolyak. Il viaggio in Usa del leader ucraino, ha aggiunto Podolyak, sarà un’occasione per “spiegare al nostro intelocutore americano la reale situazione in Ucraina, di quali armi gli ucraini abbiano bisogno per combattere i russi e perché”. Gli Usa, ha concluso, “appoggiano inequivocabilmente l’Ucraina”.

L’annuncio di Putin

Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato che il suo paese dispiegherà presto i missili balistici intercontinentali Sarmat, considerati il fiore all’occhiello dei nuovi programmi militari di Mosca. Alla dichiarazione, che giunge poche prima dal previsto annuncio del via libera di Washington all’invio dei missili Patriot a Kiev, Putin ha aggiunto anche che il nuovo missile da crociera ipersonico Zircon sarà incluso nella flotta russa all’inizio di gennaio.

Articoli correlati

Back to top button