Cronaca

Alessandra Piga uccisa con 15 coltellate: ergastolo per l’ex marito

La ragazza, da tempo residente a Carrara, è stata uccisa nella villetta

È stata uccisa con 15 coltellate Alessandra Piga, 25enne ex moglie di Yassine Erroum. Quest’ultimo, 31 anni, è stato condannato all’ergastolo. Questa la sentenza emessa dai giudici della Corte di Assise, i quali hanno accolto la tesi dell’accusa e condannato alla pena massima il 31enne, accusato di aver ucciso la madre di suo figlio. La ragazza, di origini sarde ma da tempo residente a Carrara, è stata uccisa nella villetta dell’ex marito nel giugno del 2021, quando stava andando da lui per portargli il figlio.

Alessandra Piga uccisa con 15 coltellate: ex marito condannato all’ergastolo

Non era partita da sola Alessandra, in viaggio con la nuova compagna dell’uomo. La donna faceva da garante tra i due, dato che la 25enne non voleva in nessun modo restare sola insieme all’ex-marito. L’uomo, invece, ha consumato la sua vendetta dopo aver pianificato un diabolico piano. Aveva chiesto alla compagna di chiudersi in bagno con i bambini per andare a prendere un coltello per uccidere la donna, che in camera da letto grida disperata. “Sono la madre di tuo figlio”prova a difendersi dalla furia cieca dell’ex, che la massacra con 15 coltellate.

La droga

Arrivati sul posto, i carabinieri sono rimasti feriti nel tentativo di arrestare l’uomo. Quest’ultimo, avrebbe agito sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Articoli correlati

Back to top button