Cronaca

Cattivo odore da una baracca ad Anzio: trovato un cadavere in stato di decomposizione

Sul corpo dell'uomo non sono stati trovati evidenti segni di violenza: l'ipotesi è che il decesso sia avvenuto per cause naturali

Dramma sul litorale romano, ad Anzio, dove è stato rinvenuto un cadavere in stato di decomposizione: l’allarme è scattato da alcuni passanti che, insospettiti da un cattivo odore proveniente da una baracca, hanno messo al corrente dell’episodio le forze dell’ordine. Sul corpo dell’uomo non sono stati trovati evidenti segni di violenza: l’ipotesi più probabile è che il decesso sia avvenuto per cause naturali.

Anzio, cadavere in stato di decomposizione trovato in una baracca

Il corpo senza vita di un uomo è stato rinvenuto in una baracca sul litorale romano in avanzato stato di decomposizione. Il dramma è avvenuto nella mattinata di ieri, domenica 4 settembre. Alcuni passanti, insospettiti dal cattivo odore, hanno allertato le forze dell’ordine.

La macabra scoperta

Sul posto i militari hanno fatto la macabra scoperta. Sul corpo dell’uomo, come accertato dal medico legale, non sarebbero stato trovati segno di violenza: l’ipotesi più probabile è che il decesso sia avvenuto per cause naturali.

Chi era la vittima

Secondo prima informazioni, la vittima sembra essere un senza fissa dimora di 69 anni, di origini tunisine. Si attende comunque il riconoscimento ufficiale: sul corpo i carabinieri avrebbero infatti trovato un documento fotocopiato.

Articoli correlati

Back to top button