Cronaca

Bari, anziana uccisa con otto coltellate | L’assassino confessa: “La conoscevo, mi voleva bene”

Omicidio Bari, Saverio Mesecorto accusato di aver ammazzato Anna Lupelli uccisa a coltellate il 13 settembre nella sua casa

È stato fermato Saverio Mesecorto accusato di aver ucciso Anna Lucia Lupelli, l’81enne trovata uccisa con otto coltellate nella sua casa nel quartiere Carrassi di Bari. Il 51enne avrebbe confessato il delitto: nei suoi confronti l’accusa è di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione. La donna è stata uccisa il 13 settembre, il giorno prima del ritrovamento del corpo.

Omicidio Bari, fermato Saverio Mesecorto: accusato di aver ucciso Anna Lucia Lupelli

Secondo la ricostruzione degli uomini della Squadra mobile coordinati dal pm Claudio Pinto, la vittima è stata ammazzata mentre stava preparando il pranzo, e infatti in casa gli agenti hanno trovato la tavola apparecchiata e, sul piano cottura della cucina, con la fiamma ancora accesa, una pentola con del cibo ormai carbonizzato.

Mesecorto, identificato grazie alle telecamere di videosorveglianza di un negozio, sarebbe entrato in casa dell’anziana con la scusa di chiedere un bicchiere d’acqua per poi rubare denaro. L’uomo ha, infatti, spiegato ai poliziotti e poi al magistrato il movente del suo gesto: la sua impellente necessità di soldi. Armato di coltello, il 51enne avrebbe raggiunto lo stabile di via Gabrieli 13, e avrebbe citofonato alla porta dell’abitazione della donna chiedendole un bicchiere d’acqua, approfittando della pregressa conoscenza con la vittima, in quanto lavorava, da più di dieci anni, nella ditta che si occupa delle pulizie del palazzo.

La donna lo ha fatto entrare ed è stata stata subito colpita con almeno tre fendenti nella zona addominale: dopo le coltellate l’anziana è caduta ed è morta. Presi i contanti che ha trovato in casa, circa 1.000 euro, e dopo aver rubato anche il bancomat della vittima, il 51enne si è allontanato. Poi si è disfatto del coltello, tuttora non ritrovato, dei guanti impiegati per commettere il delitto, della carta bancomat e del borsello rapinati, gettandoli in alcuni bidoni. Mesecorto ha raccontato poi a una delle figlie di aver ammazzato la donna.

Chi è Saverio Mesecorto

Una persona bravissima, mi voleva bene, qui tutti mi vogliono bene, sono dieci anni che vengo qui a pulire“. E’ una delle frasi pronunciate in una intervista rilasciata a NewsMediaset da Saverio Mesecorto, 51enne barese, il presunto omicida reo confesso della 81enne Anna Lucia Lupelli, uccisa a coltellate lunedì 13 settembre nella sua casa nel quartiere Carrassi di Bari e il cui corpo senza vita è stato trovato martedì 14. L’intervista risale a mercoledì, quando Mesecorto aveva di nuovo il turno di pulizie in via Gabrieli 13, come faceva da dieci anni tre volte a settimana, lunedì (giorno del delitto), mercoledì e sabato.

Articoli correlati

Back to top button