Cronaca

Sesso e soldi dalle studentesse per superare l’esame, professore rinviato a giudizio

Un professore di Bari , Fabrizio Volpe 46 anni, è stato rinviato giudizio per i reati di concussione, tentata concussione, violenza sessuale aggravata e tentata violenza sessuale nei confronti di due studentesse. Il docente avrebbe chiesto, minacciando le presunte vittime, prestazioni sessuali e, a una delle due, anche denaro per superare l’esame.

Professore chiede prestazioni sessuali e soldi per superare l’esame, denunciato

Il professore, titolare della cattedra di Diritto civile del dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Bari, avrebbe chiesto prestazioni sessuali e soldi per superare l’esame a una studentessa 23 enne.

Il professor Volpe, non riuscendo ad ottenere dalla ragazza l’atto carnale si sarebbe fatto promettere la somma di 500 euro ad esame

. Per superare quello di Diritto civile, dopo aver tentato nuovamente di abusare sessualmente della giovane, si sarebbe fatto consegnare 1.000 euro in contanti.

I precedenti dell’abuso di potere del professor Volpe

Nel 2011, quando Volpe era titolare della cattedra di Diritto privato della facoltà di Giurisprudenza dello stesso Ateneo, avrebbe tentato di ottenere prestazioni sessuali da un’altra studentessa.

La ragazza, all’epoca 20enne al primo anno di Giurisprudenza, si sarebbe rifiutata di concedergli prestazioni sessuali e, nell’appello di maggio, supervisionato dall’imputato, fu bocciata.

Sarebbe poi stata promossa due mesi dopo con un altro docente.

Articoli correlati

Back to top button