Gossip

Belen Rodriguez si racconta: ”Ho salvato la mia famiglia dalla povertà”

La showgirl argentina ha parlato per la prima volta della famiglia e della sua carriera

La showgirl argentina, Belen Rodriguez ha parlato per la prima volta della famiglia e della sua carriera, svelando di aver salvato i genitori dalla povertà. Il suo presente, però, accanto a Stefano De Martino, è proprio come se lo aspettava.

Belen Rodriguez: ha salvato la famiglia dalla povertà

Belen, dall’Argentina ha dei ricordi sfocati, l’impossibilità di guardare quella tv di cui proprio lei è protagonista, “a casa era vietato vedere programmi tv con contenuto mondano e non religioso, così guardavamo ‘La casa nella prateria’”. Suo padre era un “venditore di attrezzi agricoli e di giardinaggio” e poiché “frequentava la chiesa protestante, noi figli avevamo molti divieti, tra cui: vietato vedere programmi televisivi con contenuto mondano e non religioso”. I primi lavori di Belen non riguardavano lo spettacolo, ha consegnato volantini del cinema per strada e poi fatto la pizzaiola, con i primi piccoli stipendi si era comprata un paio di stivali a rate, stivali che ha rischiato di perdere.

Belen è nata a Buenos Aires il 20 settembre 1984, ha vissuto anni molto complessi che lei stessa racconta: “Quando Menem sale al potere vende le aziende statali agli americani, incluse le grandi aziende come la Pepsi Cola di cui mio nonno era vicedirettore, ebbene in quel momento l’Argentina cade in una profonda crisi economica. La gente ipoteca la casa, la macchina”. Poi ha parlato delle difficoltà economiche: “La gente non aveva da mangiare“, era la vita quotidiana a fare paura: “Saccheggiavano i supermercati, entravano nelle case, rubavano e uccidevano le famiglie”. “Un giorno arrivano da noi. In otto, armati e drogati di colla. Io ero in giardino, mi prendono per i capelli, mi trascinano dentro”. Li hanno legati, le “pistole puntate alla testa”.

Poi la paura, la chiamano per andare in bagno, da sola: “Penso: se non mi uccidono tutto il resto va bene, il resto lo posso dimenticare”. Per fortuna volevano solo “il numero del conto corrente di mio padre. Nient’altro”. Del suo passato però Belen non ha ‘dovuto’ dimenticare niente: “Perché nonostante le difficoltà, che comunque non erano solo nostre ma di un Paese intero, io ho avuto un’infanzia meravigliosa”. Non ne parla di solito perché “non c’è niente da esibire”. Dopo otto ore “vanno via con tutte le nostre cose, ma ci lasciano vivi”.

L’arrivo in Italia, le prime difficoltà

Dopo questo episodio decide di venire in Italia, con un contratto di modella. La sua prima esperienza è come modella di biancheria intima a 17 anni, a causa di quelle foto, troppo scandalose, la sua famiglia è stata scomunicata dalla chiesa tanto frequentata da suo padre. Per Belen è stata una liberazione “vedevo tanto fanatismo nei divieti e negli obblighi come quello di donare il dieci per cento dello stipendio, cosa che mio padre faceva”.

In Italia la prima tappa fu Riccione: “Eravamo in otto ragazze senza permesso di soggiorno, istruite su cosa dire in caso di fermo”. “Una più bella dell’altra, i poliziotti ci fermano subito: ‘Motivo del viaggio?’ domandano”, alla risposta “per una festa”, avevano detto di rispondere così, furono bloccate in aeroporto per 48 ore. Quello che le si prospetta a Riccione, poi, non era un lavoro da modella, ma da ragazza immagine, “noi che avevamo immaginato passerelle, foto, ci ritroviamo nei locali a ballare sui cubi”.

Da modella al mondo della tv

La showgirl riesce ad arrivare alla tv, grazie ai provini: “Trovo l’indirizzo di un’agenzia di moda di Bologna dove vado di nascosto. Quindi, tramite l’agenzia, inizio a fare provini per la televisione”. E da quel momento ha ottenuto solo sì, quei sì che le hanno permesso di comprare una casa in Argentina ai suoi genitori con la sicurezza h24 – grazie a ciò inizia a dormire la notte. Inoltre, ha permesso di far arrivare anche la sorella Cecilia, poi il fratello Ignazio e poi anche mamma e papà.

Sull’essere tutti insieme oggi afferma che è come “è come essere tornati indietro nel tempo. Domani mio padre arriva a Napoli per costruire una casa sull’albero a Santiago. Da settimane guarda tutorial su You Tube“, con l’aggiunta di un terrazzo. Belen oggi da quel balconcino, ancora da realizzare, sa cosa vuole vedere oggi e in futuro: “Mio marito e i miei figli. Vedrò il tappeto elastico montato da Stefano insieme a suo padre”.

LEGGI ANCHE: BELEN RODRIGUEZ A NAPOLI CON STEFANO DE MARTINO 

Articoli correlati

Back to top button