Economia

Bonus Asilo Nido 2023, come richiederlo e a chi spetta il contributo

Tutto quello che c'è da sapere sul Bonus Asilo Nido 2023

Come richiedere il Bonus Asilo Nido 2023? A chi spetta il contributo? La misura è erogata come contributo economico ai genitori per i figli in età da asilo. Il suo uso è disciplinato dalla circolare Inps e 14 febbraio 2020, n. 27.

Come richiedere il Bonus Asilo Nido 2023: a chi spetta il contributo

La domanda per il contributo può essere presentata dal genitore del minore nato o adottato per questi casi: pagamento di rette relative alla frequenza di asili nido pubblici e privati autorizzati (“Contributo asilo nido”), oppure per l’utilizzo di forme di supporto presso la propria abitazione a favore di bambini, al di sotto dei tre anni, affetti da gravi patologie croniche (Contributo per introduzione di forme di supporto presso la propria abitazione”).


 


L’importo del Bonus Asilo Nido 2023

L’importo del contributo è pari a un massimo di 3mila euro, nell’ipotesi in cui il nucleo familiare abbia un Isee pari a 25mila euro. L’agevolazione arriverà invece a un massimo di 2.500 euro per chi ha Isee fino a 40mila euro e sarà distribuita nel suo importo minimo di 1.500 euro per Isee superiore a 40mila.

Come presentare la domanda

Per quanto riguarda il “Contributo asilo nido”, il genitore richiedente deve essere il genitore che sostiene il pagamento della retta. Relativamente al “contributo per forme di assistenza domiciliare”, il richiedente deve avere la stessa residenza del figlio.

La domanda deve essere presentata in via telematica, su alcuni canali. Via web, tramite il servizio on line dedicato accessibile direttamente dal cittadino in possesso di un Pin, di una identità Spid o di una Carta Nazionale dei Servizi (Cns) per l’accesso ai servizi telematizzati dell’Istituto.

Articoli correlati

Back to top button