Cronaca

Chi è l’immigrato italiano che ha ucciso cinque persone in Canada

Le autorità non hanno divulgato i nomi delle vittime

Shock in Canada dove un immigrato italiano ha ucciso cinque persone. Il 73enne Francesco Villi, originario del Vibonese, è stato freddato dalla polizia che stava provando ad arrestarlo. È accaduto domenica 18 dicembre, quando l’uomo ha aperto il fuoco e ucciso 5 persone nel Bellaria Residence di Vaughan.

Canada, chi è l’immigrato italiano che ha ucciso cinque persone

Francesco Villi era originario di Vazzano, in provincia di Vibo Valentia. Aveva lasciato la sua terra, la Calabria, all’età di 17 anni. Stando a quanto accertato, viveva nello stesso residence dove ha compiuto gli omicidi e da tempo si lamentava per “abusi e torture” che diceva di subire.

Le autorità non hanno divulgato i nomi delle vittime, ma si tratterebbe di tre uomini e due donne. Sono state  raggiunte dai colpi di pistola in tre appartamenti e piani diversi della “colonna” B del condominio a nord di Toronto. Tre di loro sarebbero membri del consiglio condominiale.

I video-sfogo su Facebook

Su Facebook, prima di far partire la follia, Francesco Villi aveva pubblicato diversi video sul suo profilo Facebook. Video in cui raccontava della sua frustrazione con il management della palazzina e con gli altri residenti. Secondo fonti locali, da tempo era in faida con lo stesso condominio ed era stato più volte denunciato.

Pare che il consiglio avesse presentato un’ordinanza restrittiva nei suoi confronti per il “presunto comportamento minaccioso, offensivo, intimidatorio e molesto” dell’inquilino. Il presunto killer, che aveva fatto causa al condominio, affermava che una cabina elettrica costruita sotto il suo appartamento non era a norma e produceva “onde elettromagnetiche” che gli hanno causato malesseri.

Articoli correlati

Back to top button