Tv e Spettacoli

Chi sono i Modà, tra i big in gara a Sanremo 2023

I Modà, gruppo musicale formatosi nei primi anni duemila, tornano in gara, tra i big, al Festival di Sanremo 2023

Amadeus ha annunciato i nomi degli artisti in gara al Festival di Sanremo, che si terrà da martedì 7 a sabato 11 febbraio 2023. Tra questi, anche i Modà, gruppo musicale capitanato da Francesco Silvestre saranno tra i big in gara a Sanremo 2023.

Chi sono i Modà, tra i big in gara a Sanremo 2023

I Modà nascono a Cassina de’ Pecchi, Milano, nel 2000, quando Francesco Silvestre, classe 1978, decide di formare una band con i musicisti Matteo Alberti ed Enrico Palmosi. II gruppo inizia a esibirsi in diversi locali del nord Italia, prima con il nome Pop Doc, per poi essere cambiato in Modà, nome ispirato da una discoteca di Erba (provincia di Como).

Successivamente si aggiungono Diego Arrigono, Stefano Forcella e Manuel Signoretto. I Modà pubblicano nel 2003 il loro primo Ep, dal titolo Via d’uscita. Dopo un’intensa attività live, verso la fine del 2003 vengono notati da Marco Sfratato, un direttore artistico, che li porta sul piccolo schermo, nel programma Con tutto il cuore, su Rai 1. In questa prima esibizione televisiva la band suona una prima versione di Ti amo veramente.

Album e primi successi

Il primo album della band, Ti amo veramente, arriva nel 2004. Grazie al singolo Dimmi che non hai paura e un tour in giro per l’Italia, i Modà iniziano a farsi conoscere e a ottenere i primi successi. Nel 2005 la band partecipa a Sanremo giovani, con la canzone Riesci a innamorarmi. Nonostante l’eliminazione alla prima serata, ottengono buoni consensi di critica e diversi passaggi radiotelevisivi. Nel 2006,  grazie all’album Quello che non ti ho detto, i Modà ottengono il grande successo guadagnandosi un posto nel panorama musicale italiano.

Sanremo e brani di successo

Nel 2007 il gruppo rischia di sciogliersi quando due componenti storici, il chitarrista “Tino” e il batterista Manuel Signoretto, abbandonano il gruppo. Kekko Silvestre, cantante e leader della band, decide di non sciogliere i Modà e proseguire l’attività musicale insieme al bassista Stefano Forcella, al chitarrista solista Diego Arrigoni, Al gruppo si aggiungono il chitarrista Enrico Zapparoli e il batterista Claudio Dirani. Con la nuova formazione nasce il terzo album Sala d’attesa. Nel 2010 esce il singolo La notte, grande successo radiofonico che raggiunge la seconda posizione dei Top Singoli.

Nel 2011 il gruppo partecipa alla 61° edizione del Festival di Sanremo con la cantante Emma, portando il brano Arriverà. Il gruppo arriva al secondo posto dietro Roberto Vecchioni. Il brano ottiene grande successo e anticipa l’uscita del disco Viva i romantici, in prima posizione in classifica per cinque settimane di fila e vendendo 480.000 copie. Nello stesso anno esce un altro brano di successo, Tappeto di fragole.

Nel 2013 partecipano nuovamente a Sanremo, classificandosi al terzo posto con il brano Se si potesse non morire, colonna sonora del film Bianca come il latte, rossa come il sangue. Il 14 febbraio dello stesso anno esce il nuovo album Gioia. I Modà confermano il loro talento e vengono nominati nella categoria Best band in occasione degli MTV Italia Awards 2013. Nel marzo 2014 partono in tour per esibirsi in sette città europee e a New York, mentre si esibiscono per la prima volta negli stadi a luglio dello stesso anno, all’Olimpico a Roma e a San Siro a Milano.

Nel 2015 esce l’album Passione maledetta, preceduto dal singolo E non c’è mai una fine. Dopo quattro anni di pausa, nel 2019 i Modà pubblicano l’album Testa o croce.  Il gruppo è ora pronto a tornare sul palco dell’Ariston a dieci anni dall’ultima partecipazione.

 

Articoli correlati

Back to top button