Cronaca

Condorelli, il re dei torroncini denuncia il pizzo: 40 arresti a Catania

L'azienda dolciaria di Belpasso ha deciso di denunciare i tentativi di estorsione e le minacce ricevute negli anni

Il re dei torroncini Condorrelli denuncia il pizzo. L’azienda dolciaria di Belpasso, in provincia di Catania, era da tempo nel mirino delle cosche legate al clan Santapaola-Ercolano, ma ha deciso di denunciare i tentativi di estorsione e le minacce ricevute negli anni. Quaranta gli arresti eseguiti a seguito dell’inchiesta dei Carabinieri di Catania.

Inchiesta Sotto scatto: 40 arresti a Catania dopo la denuncia di Condorelli

Da quella denuncia è nata l’inchiesta Sotto scatto, che adesso ha portato a 40 arresti, dieci dei quali ai domiciliari. Gli investigatori del Comando Provinciale Carabinieri di Catania hanno anche chiarito che tra le attività criminali condotte dai gruppi mafiosi riconducibili alla famiglia Santapaola-Ercolano, operanti in provincia di Catania, c’era anche il progetto di far arrivare ingenti carichi di cocaina dall’Ecuador occultata in container contenenti banane.

Il tentativo di estorsione

Gli investigatori di Paternò hanno ricostruito il tentativo di estorsione aggravata all’industria dolciaria guidata dal cavalier Giuseppe Condorelli. Fuori dallo stabilimento, fu fatta trovare una bottiglia con liquido infiammabile e un biglietto intimidatorio con la minaccia: “Mettiti a posto ho (sic) ti facciamo saltare in aria, cercati un amico“. La risposta alla richiesta di tangenti era stata la denuncia del clan e, ora, l’ondata di arresti.

(Fonte: Il Corriere)

Articoli correlati

Back to top button