Cronaca

Coppia uccisa a Bolzano, autopsia sul corpo di Laura Perselli: è stata strangolata

L'esame sul cadavere è stato eseguito oggi

Coppia uccisa a Bolzano, autopsia sul corpo di Laura Perselli: la donna, secondo quanto emerge da un primo esame, è morta strangolata. Un particolare che aggiunge un ulteriore indizio di colpevolezza nella tesi accusatoria che vede al centro delle indagini il figlio della coppia, Benno Neumair.

Coppia uccisa a Bolzano, i risultati dell’autopsia sul corpo di Laura Perselli

Laura Perselli, la donna di Bolzano scomparsa il 4 gennaio e la cui salma è stata trovata un mese dopo nell’Adige ad Egna, sarebbe morta per strangolamento. E’ quanto si apprende da indiscrezioni sull’autopsia effettuata in giornata, su incarico della procura, dal medico legale Dario Raniero e, per la difesa, dall’anatompatologo bolzanino Eduard Egarter Vigl.

Pochi giorni fa il ritrovamento del corpo

I carabinieri hanno recintato l’intera zona e bloccato gli accessi al ponte sull’Adige per continuare le ricerche dei due cadaveri. La società idroelettrica altoatesina Alperia, vista la programmazione della produzione degli impianti in seguito a delle manutenzioni programmate, aveva ridotto il deflusso delle dighe di Glorenza, Naturno, Tel e Marlengo, Lana e Brunico, abbassando i livelli del fiume Adige per una trentina di centimetri e permettendo il ritrovamento.

I messaggi audio che accusano Benno Neumair

Il figlio della coppia, Benno, accusato di aver ucciso i genitori, Laura Perselli e Peter Neumair, resta in carcere. Secondo il pm, Igor Secco, infatti, sussistono “tutte e tre le esigenze cautelari”, quindi, oltre il pericolo di fuga, la reiterazione del reato e l’inquinamento probatorio.

Impassibile dopo aver riascoltato la voce della madre

Durante l’udienza di convalida del fermo, il giovane ha avuto modo di ascoltare due messaggi audio, inviato dalla madre ad un’amica la scorsa estate. In quei messaggi, Laura Perselli lamentava i rapporti con il figlio, e la loro convivenza “difficile”: dal tono della voce si evince la forte preoccupazione della donna ma, nell’ascoltarli, Benno Neumair è rimasto impassibile, affermando, in seguito, di essere “dispiaciuto” per quello che aveva detto sua madre.

 

Emanuela Dente

Personalità eccentrica e geniale, e giornalista attenta e scrupolosa. La sua innata curiosità le consente di vivere ogni esperienza in pieno, acquisendo conoscenze e capacità molto rapidamente. La sua vita è una grande avventura. La sua passione è un dono immenso

Articoli correlati

Back to top button