Cronaca

Coronavirus nel Lazio, 148 positivi e zero decessi nelle ultime 24 ore

Coronavirus nel Lazio, sono 148 le persone risultate positive oggi: di questi, il 44% sono casi di rientro, il 34% dalla Sardegna, dove negli ultimi giorni è stato registrato un vero e proprio boom di casi. I dati mostrano però come i casi con link dalla Sardegna stiano calando: e ieri, a dimostrazione di questo nuovo dato, il fatto che per la prima volta da quando sono stati iniziati i test agli sbarchi, a Fiumicino non è stato riscontrato nessun positivo. Ecco il bollettino del 31 agosto.

Coronavirus nel Lazio, il bollettino del 31 agosto

Due sono invece le persone che hanno contratto il coronavirus intercettate a Ciampino. Nelle ultime 24 ore, fa sapere la Regione Lazio nel consueto bollettino giornaliero, non è stato registrato nessun decesso. “Da domani pomeriggio attivo il drive-in nel parcheggio lunga sosta dell’aeroporto di Fiumicino in collaborazione con AdR e Croce Rossa Italiana – commenta l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato – Sono partiti questa mattina i test rapidi volontari e gratuiti al Porto di Civitavecchia per gli imbarchi verso la Sardegna, mentre diminuiscono i casi di rientro”.

22 casi in provincia

Nelle province si registrano 22 casi e zero decessi nelle ultime 24h – spiega la nota – Nella Asl di Latina sono otto i casi e di questi due con link dalle Marche e uno dalla Romania. Nella Asl di Frosinone si registrano quattro casi e di questi due con link dalla Sardegna e uno è un contatto di un caso già noto e isolato. Nella Asl di Viterbo sono sette i casi e sono due con link dalla Sardegna e tre casi sono contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl di Rieti sono tre i casi e si tratta di un cluster familiare noto e isolato”.

Focolaio al San Giovanni di Dio – Fatebenefratelli a Genzano

E nel Lazio è stato individuato anche un nuovo cluster: si tratta del San Giovanni di DioFatebenefratelli a Genzano, dove 25 ospiti e due operatori sono risultati positivi al coronavirus. La struttura ospita persone con disagio mentale, la Asl ha avviato l’indagine epidemiologica per ricostruire i contatti stretti delle persone risultate positive.

Spiega D’Amato

La situazione è sotto controllo ed è stata chiesta la collaborazione della Prefettura per il controllo degli accessi alla struttura. Tra le prescrizioni immediatamente date dalla Asl alla struttura accreditata vi è quella di dare tempestiva informazione ai famigliari dei pazienti che sono stati tutti sottoposti a tampone”.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button