Cronaca

La Campania torna zona gialla, ma le regole non cambiano: ecco cosa dice la Regione

Nuove regole per i bar e i ristoranti, sia per i clienti che per i gestori, che dovranno farle rispettare

Da domani la Campania sarà zona gialla, ma questo non vorrà dire “liberi tutti”. Nonostante la maggiore “libertà”, i cittadini dovranno ancora rispettare le regole di distanziamento sociale e tenere comportamenti che non mettano a rischio la salute propria e degli altri.

Questo in particolar modo in luoghi come attività di ristorazione e commerciali, per le quali la Regione ha emesso una direttiva contenente le regole dedicate a ristoranti e bar, e che dovranno essere rispettate sia dagli avventori che dai gestori.

Covid, Campania: le regole per bar, ristoranti e uso delle mascherine a tavola

Con la zona gialla i cittadini della Campania potranno tornare a godere della convivialità nei bar e nei ristoranti. Ma le regole da rispettare sono ancora tante, e sono imporanti. Per questo, prima del “cambio di colore” di domani, la Regione ha pensato di ricordare quali dovranno essere le regole di comportamento da tenere nei luoghi di aggregazione.

Esercizi commerciali

Viene ricordato nel richiamo che gli esercenti ed utenti dei servizi ed attività commerciali sono tenuti al rispetto delle fondamentali e generali norme di prevenzione sanitaria, consistenti nel distanziamento fisico, nel corretto e continuo utilizzo della mascherina e nell’igiene costante ed accurata delle mani, e alla stretta osservanza di ogni ulteriore comportamento di massima prudenza e responsabilità.

  • è fatto obbligo, per tutti gli esercizi commerciali, di esporre all’esterno del locale in maniera visibile il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente, sulla base dei vigenti protocolli di settore e Linee guida, e di rispettare detto numero massimo;

Pub, trattorie, pizzerie, vinerie

  • il consumo ai tavoli è consentito per un massimo di quattro persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi
  • indentificare almeno un soggetto per tavolo o per gruppo di avventori attraverso la rilevazione e conservazione dei dati di idoneo documento di identità;
  • rilevare la temperatura corporea all’ingresso, impedendo l’accesso in caso di temperatura uguale o superiore a 37,5 °C
  • lo stesso Protocollo prevede, inoltre, “che il cliente potrà togliere la mascherina solo quando seduto al tavolo. In qualunque altra condizione di presenza nel locale dovrà indossare la mascherina”;

Leggi anche:

Campania zona gialla – Le nuove disposizione per bar, ristoranti e scuole

Open day nelle scuole, la Regione Campania dice no

Emanuela Dente

Personalità eccentrica e geniale, e giornalista attenta e scrupolosa. La sua innata curiosità le consente di vivere ogni esperienza in pieno, acquisendo conoscenze e capacità molto rapidamente. La sua vita è una grande avventura. La sua passione è un dono immenso

Articoli correlati

Back to top button