Cronaca

Covid, l’Italia esce dallo stato di emergenza | De Luca attento alle prossime varianti

Covid, finisce lo stato di emergenza: appello del governatore De Luca: "Non sappiamo con quante e quali varianti dovremo fare i conti"

Vincenzo De Luca tiene alta la guardia sull’emergenza Covid. Il governatore della Regione Campania ha preso parte alla cerimonia di inaugurazione di Procida capitale italiana della Cultura, sottolineando l’importanza di continuare ad essere prudenti intanto perché avremo decine di migliaia di persone che verranno a Procida. E’ chiaro che verranno da tutto il mondo quindi dobbiamo essere molto prudenti. Finisce lo stato d’emergenza ma questo non ferma e non blocca il Covid. Noi non sappiamo con quante e quali varianti dovremo fare i conti nei prossimi mesi”.

Covid, l’appello di De Luca

“La storia l’abbiamo già conosciuta. Abbiamo un abbassamento del picco durante l’estate ma poi magari viene fuori una variante particolarmente aggressiva. Vi invito con tutto il cuore ad essere estremamente prudenti. Basta l’uso permanente della mascherina, almeno questo. Completiamo per quanto possibile la campagna di vaccinazione ma almeno sull‘uso della mascherina, per l’amor di Dio teniamola sempre perché ripeto avremo un rimescolamento sociale che può essere pericoloso per i mesi successivi”.

“E’ stato acquistato e diffuso un nuovo vaccino, Novavax, che doveva servire a dare tranquillità a tutti quanti. La verità è che non si è vaccinato nessuno. Diciamo con grande chiarezza che c’è un elemento di stanchezza che è comprensibile. Dopo due anni c’è voglia di ritorno alla vita ma dobbiamo rimanere consapevoli dei problemi. E’ un ruolo sgradevole ma dobbiamo richiamare i nostri cittadini ad avere prudenza. Se vogliamo ritornare alla vita normale ma davvero dobbiamo avere prudenza perché nessuno di noi è in grado di dire cosa succederà”


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button