Cronaca

Morte Davide Rebellin, svolta nelle indagini dell’incidente: nei guai un camionista tedesco

L'autista, dopo aver travolto il ciclista, non sarebbe sceso dal mezzo, e dopo alcuni minuti di fermata sarebbe ripartito, facendo manovra, imboccando la strada nel senso da cui era arrivato

Svolta nelle indagini sull’incidente che ha portato alla morte il campione 51enne Davide Rebellin: è stato denunciato un camionista tedesco. Infatti un camion lo ha travolto mentre si allenava. Il conducente non si è fermato a prestare aiuto. Si era ritirato dalle corse poche settimane fa.

Incidente a Vicenza, morto Davide Rebellin: denunciato 50enne

L’ennesima tragedia in Italia che ha lasciato sotto shock il mondo dello sport e del ciclismo. Davide Rebellin, di 51 anni, ha perso la vita dopo che un camion lo ha travolto lungo la strada Regionale 11 a Montebello Vicentino. Il camionista, dopo l’incidente mortale, si è dato alla fuga senza fermarsi a prestare soccorso.

Lanciato l’allarme, sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 ma non hanno potuto far molto se non constatarne il decesso. Sul posto anche le forze dell’ordine che si sono messi al lavoro per identificare il pirata e chiarire l’esatta dinamica dell’incidente.

Denunciato un camionista tedesco

L’uomo di origini tedesche è stato individuato e denunciato a piede libero, ma non è in stato di fermo, perché il codice tedesco non prevede il reato di omicidio stradale. Si tratterebbe di un cittadino di 50 anni.

Fondamentali per l’individuazione dell’uomo alla guida del camion sono state le immagini di videosorveglianza della zona. L’autista, dopo aver travolto il ciclista, non sarebbe sceso dal mezzo, e dopo alcuni minuti di fermata sarebbe ripartito, facendo manovra, imboccando la strada nel senso da cui era arrivato.

Chi era Rebellin

Davide Rebellin è stato un ciclista su strada italiano. Professionista dal 1992 al 2022, è stato uno specialista delle classiche: in carriera ha vinto un’edizione dell’Amstel Gold Race, tre della Freccia Vallone e una della Liegi-Bastogne-Liegi, oltre a una tappa al Giro d’Italia. Argento invece nelle olimpiadi di Pechino del 2008.

Articoli correlati

Back to top button