Cronaca
Trending

Firmato il dpcm del 16 gennaio: le regole per negozi, spostamenti, ristoranti, palestre e piscine

Nuovo decreto, tutte le regole in vigore dal 16 gennaio in Italia: bar, ristoranti, spostamenti, palestre e negozi

È stato firmato il nuovo decreto in vigore dal 16 gennaio 2021 contenenti norme per il contrasto dell’emergenza Covid. Un decreto del presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, con regole relative a bar, ristoranti, spostamenti, negozi scuole.


nuovo-dpcm-16-gennaio-cosa-cambia-spostamenti-regole


Il governo ha deciso di confermare il sistema della divisione del paese in zone cambiando però i parametri per lo spostamento da un’area all’altra ed introducendo la zona bianca per le regioni più virtuose in termini di contagi e situazione ospedaliera.

Nuovo decreto Covid, cosa si può fare dal 16 gennaio in Italia

Confermato il sistema di divisione in zone del Paese ma con delle novità. Verranno ritoccati verso il basso i valori utilizzati per stabilire il colore di ogni singola regione: in sintesi sarà più semplice ritrovarsi in zona arancione rossa anche se è stata introdotta la zona bianca dove riapriranno bar, ristoranti, musei, palestre, piscine e non ci sarà il coprifuoco. musei riapriranno anche in zona gialla mentre non scatterà la zona arancione nazionale nei weekend.


IL TESTO DEL DPCM


Resterà il divieto di spostarsi tra regioni, anche se in zona gialla. Come avvenuto già nel periodo natalizio dunque saranno vietati gli spostamenti regionali se non per motivi di lavoro, salute o altre urgenze. Una delle novità è rappresentata dallo stop all’asporto per i bar dalle ore 18. Una misura immaginata dal governo per limitare ulteriormente gli assembramenti all’esterno dei locali. Bar ristoranti potranno dunque continuare ad accogliere clienti ai tavoli solo in zona gialla e fino alle 18.


campania-zona-arancione-spostamenti-comuni-quando


Confermato, oltre al coprifuoco dalle 22 alle 5 in tutto il Paese, il limite di persone non conviventi che si possono ricevere a casa. Si potrà far visita ad amici parenti ma massimo in due, esclusi i minori di 14 anni. Niente da fare per impianti sciistici piscine e palestre che restano chiuse per il momento.

Decreto 16 gennaio, le regole per gli spostamenti e seconde case

Resterà il divieto di spostarsi tra regioni, anche se in zona gialla. Come avvenuto già nel periodo natalizio dunque saranno vietati gli spostamenti regionali se non per motivi di lavoro, salute o altre urgenze. All’interno della propria regione gli spostamenti sono consentiti solo in zona gialla. In zona arancione ci si può spostare all’interno del Comune di residenza mentre in zona rossa è vietato uscire di casa se non per motivi di lavoro o salute. Si potranno raggiungere le seconde case se all’interno del proprio Comune (in zona rossa) e della provincia (in zona gialla e arancione).

Decreto Covid 16 gennaio, le regole per bar e ristoranti

Una delle novità è rappresentata dallo stop all’asporto per i bar dalle ore 18. Una misura immaginata dal governo per limitare ulteriormente gli assembramenti all’esterno dei locali. Bar ristoranti potranno dunque continuare ad accogliere clienti ai tavoli solo in zona gialla e fino alle 18.

Dpcm Covid 16 gennaio, in zona gialla riaprono i musei

Con il nuovo Dpcm del 16 gennaio riapriranno in zona gialla dopo oltre 2 mesi di stop. A renderlo noto è stato il ministro della Salute Roberto Speranza nel corso delle comunicazioni alla Camera sulle nuove misure anti covid.

Nuovo decreto Covid 16 gennaio, le regole per visite ad amici e parenti

Confermata la regola in vigore già a Natale. In sintesi “in ambito regionale, lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata è consentito, una volta al giorno, in un arco temporale compreso fra le ore 5 e le 22, e nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi”.

Decreto Covid 16 gennaio: quando riaprono palestre e piscine

Quando riaprono palestre e piscine? È la domanda che si stanno ponendo molte persone nelle ultime ore. Cosa cambia con il nuovo decreto Covid del 16 gennaio? Niente da fare per impianti sciistici e piscine e palestre che restano chiuse per il momento se non in zona bianca.

Decreto Covid 16 gennaio, le regole per negozi e centri commerciali

Nessuna novità per negozi, parrucchieri, centri estetici, parrucchieri e barbieri che resteranno aperti a seconda della situazione regionale. Bisogna ricordare che in zona rossa scatta la chiusura per i centri estetici così come per i centri commerciali nei weekend.

Decreto Covid 16 gennaio: le regole per parrucchieri, centri estetici e barbieri

Nessuna novità per negozi, parrucchieri, centri estetici, parrucchieri barbieri che resteranno aperti a seconda della situazione regionale. Bisogna ricordare che in zona rossa scatta la chiusura per i centri estetici così come per i centri commerciali nei weekend.

Ecco il decreto Covid del 16 gennaio: le regole per negozi, spostamenti, ristoranti, palestre e piscine

 

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button