Economia

Fatturazione elettronica: un aiuto nella gestione del processo arriva dai software

Nel 2021 sono state introdotte diverse le novità sulla fatturazione elettronica, un sistema ormai entrato a pieno regime dal 2019 ed essenziale per la digitalizzazione dei servizi fiscali

Nel 2021 sono state introdotte diverse le novità sulla fatturazione elettronica, un sistema ormai entrato a pieno regime dal 2019 ed essenziale per la digitalizzazione dei servizi fiscali.

Innanzitutto, il formato XML è diventato obbligatorio dal primo gennaio, per consentire l’inserimento di un numero maggiore di informazioni nella fattura elettronica all’interno del tracciato.

Inoltre, attraverso la Legge di Bilancio 2021 è stata confermata la proroga di un anno per l’esenzione dalla e-fattura sulle prestazioni sanitarie, qualora il servizio sia reso alle persone fisiche con dati condivisi con il Sistema TS.

Sono stati previsti anche aggiornamenti per i nuovi codici da usare per la fatturazione elettronica, con la proposta del modello TD20 per l’autofattura in caso di mancata emissione del cedente, oppure del TD26 per i passaggi interni e la cessione di beni ammortizzabili, oltre all’inserimento del sistema pagoPA tra i metodi di pagamento.

Come gestire i processi di fatturazione e conservazione in modo efficiente

La soluzione migliore per ottimizzare la gestione di tutti i processi legati alla fatturazione elettronica, dall’emissione alla conservazione dei documenti fiscali digitali, è rappresentata dai software gestionali.

Con delle applicazioni progettate appositamente per questa finalità, infatti, è possibile non solo perfezionare l’amministrazione degli adempimenti fiscali, ma si possono ottenere vantaggi concreti in termini di riduzione dei costi, precisione delle informazioni e sicurezza nella custodia a norma delle e-fatture.

Ovviamente, è importante adottare soluzioni professionali e affidabili, come il software TS Digital Invoice di TeamSystem per Fattura Digitale e Fatturazione Elettronica, pensato per la gestione dei processi di fatturazione e conservazione, al fine di rendere più agile ogni genere di operazione.

Questo processo avviene mediante il Sistema di Interscambio dell’Agenzia delle Entrate, che mantiene i documenti fiscali digitali per 10 anni secondo i parametri stabiliti dalle leggi italiane.

Con un software di nuova generazione, sempre aggiornato in base alle nuove disposizioni normative, è possibile implementare le novità di legge in modo semplice e veloce, ad esempio trovando già nell’applicazione i tracciati XML richiesti dall’Agenzia delle Entrate a partire dal primo gennaio 2021.

Una piattaforma completa facilita le adempienze fiscali, armonizzando il software con il proprio gestionale per automatizzare i processi e usufruire di un maggiore controllo su tutti i passaggi legati alla fatturazione elettronica.

L’utilizzo di tecnologie moderne ed efficaci consente di risparmiare sui costi aziendali, velocizzando i processi per liberare risorse importanti da destinare al core business dell’impresa. In più, viene assicurata la conformità dei documenti fiscali digitali, per essere sempre in regola con le norme di legge ed evitare problemi nel rapporto con il Fisco.

Un altro beneficio importante è il miglioramento dei processi di rendicontazione e contabilizzazione, per bypassare il data entry grazie alla perfetta collaborazione tra il gestionale aziendale e il software per la gestione della fatturazione elettronica.

Gli aspetti principali da considerare per la fattura elettronica

I software gestionali aiutano a ottimizzare i processi di gestione e conservazione della fatturazione elettronica, assicurando un doppio vantaggio.

Da un lato viene garantito l’adeguamento normativo, dall’altro è possibile mantenere il pieno controllo sulle fatture digitali, utilizzando un sistema più efficiente rispetto a quello messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

L’integrabilità con l’infrastruttura digitale della propria attività, inoltre, permette di usufruire di sistema multicanale, una soluzione ideale per adattarsi a qualsiasi esigenza professionale e aziendale.

Ad esempio, la conservazione per 10 anni delle fatture in formato digitale può avvenire in modo ottimale e sicuro, secondo un sistema più facile da amministrare il quale non grava sui processi aziendali, mantenendosi in linea con l’adozione obbligatoria del formato XML e con le direttive sulla privacy.

In più, è possibile implementare servizi dedicati per la firma digitale dei documenti fiscali, individuando le soluzioni migliori per la massima sicurezza informatica e la protezione dell’azienda, per accelerare la trasformazione digitale della propria organizzazione e tenere un focus maggiore sulla crescita del business.

Articoli correlati

Back to top button