Almanacco

La ricorrenza della Giornata Mondiale dell’orgasmo: ecco perché fare l’amore è così benefico per il nostro organismo

Giornata Mondiale dell'orgasmo: quando e perché si festeggia. L'atto sessuale permette nel nostro organismo il rilascio di endorfine

Quando è la giornata mondiale dell’orgasmo perché si “festeggia” il 22 dicembre? La singolare celebrazione della Giornata mondiale dell’orgasmo ebbe inizio nel 2006, e in occasione del solstizio d’inverno, due attivisti americani: Paul Reffell e Donna Sheehan, hanno pensato bene di fondare la ‘Giornata mondiale dell’orgasmo‘.

Giornata Mondiale dell’orgasmo: quando e perché si celebra

Secondo i due fondatori e promotori dell’iniziativa, alla mezzanotte tra il 21 e il 22 dicembre, in tutto il mondo si sarebbe dovuto tentare l’esperimento di un grande orgasmo collettivo sincronizzato. Ovviamente non è chiara la situazione di come avvenga l’adesione all’evento. È tuttavia qualcosa di molto intimo, ma l’iniziativa esiste. Come slogan hanno utilizzato la canzone dei BeatlesCome Together’. Accompagnata da un testo: “Nel mondo si verificano oltre 100 milioni di orgasmi all’ora”.

Quali sono i benefici di un rapporto sessuale?

L’atto sessuale permette nel nostro organismo il rilascio di endorfine, gli ormoni del benessere. Nella donna, addirittura, contribuiscono ad alleviare i dolori mestruali, il mal di testa e molti altri dolori fisici. Inoltre, nella donna, il rilascio di ossitocina può incrementare la sopportazione del dolore del 50%.

Quante volte a settimana si fa l’amore?

Sono più felici quelle coppia che fanno sesso almeno tre o quattro volte a settimana. Questa frequenza genera una sensazione di benessere e relax, ma soprattutto un maggiore legame nella coppia. Nonostante ciò si può essere felici anche senza avere un incontro sotto le lenzuola un giorno sì e uno no

Articoli correlati

Back to top button