Curiosità

Hip hop: i benefici di un ballo amatissimo e divertente

Quando si parla di hip hop, si inquadra un ballo divertente e molto amato. La sua storia inizia negli USA negli anni ‘70

Quando si parla di hip hop, si inquadra un ballo divertente e molto amato. La sua storia inizia negli USA negli anni ‘70 grazie ai momenti di interazione in strada tra giovani afroamericani e latinoamericani. Dall’incontro tra le loro culture è nato un fenomeno mondiale che ha preso piede a partire dagli anni ‘80 e che ha coinvolto anche il mondo dell’abbigliamento.

Nelle prossime righe di questo articolo, ci concentreremo in particolare sul ballo, con lo scopo di inquadrare i suoi benefici. Insegnato in tutto il mondo e anche in Italia – tra le tante realtà di riferimento, è possibile citare la scuola di ballo e danza Timba Tumba Dance Academy – è foriero di vantaggi per il corpo e la mente. Se ti stai chiedendo quali siano, non devi fare altro che seguirci nelle prossime righe di questo articolo.

Hip hop, i benefici per il fisico

L’hip hop è un ballo che si contraddistingue per l’esecuzione di movimenti particolarmente veloci e intensi. Questo si traduce nella possibilità di fare attività cardio, aspetto fondamentale per la prevenzione degli infarti. Da non dimenticare è anche la tonificazione muscolare completa. Gambe, glutei, addominali: nessun distretto del corpo rimane fuori quando si pratica hip hop.

Si potrebbe andare avanti ancora molto a elencare i motivi per cui vale la pena dedicarsi a classi di questo ballo, adatto sia ai bambini, sia a chi ha abbandonato gli anni dell’infanzia da un po’ di tempo! Oltre agli aspetti appena citati, è doveroso chiamare in causa il miglioramento della coordinazione. Si tratta di un vantaggio non da poco se si considera che le capacità ad essa inerenti sono un vero e proprio patrimonio per una vita di qualità durante l’età senile.

Perché ballare hip hop: i vantaggi per la mente

Abbiamo imparato da tempo che, quando si parla di ballo, i benefici per il fisico non vanno scissi da quelli riguardanti la mente. Tra i pro degni di nota relativi a quest’ultimo ambito, non si può non chiamare in causa gli effetti positivi relativi al controllo dell’ansia sociale. L’hip hop è un ballo che, più di altri, mette in gioco il fisico in tutta la sua potenza espressiva. Inoltre, richiede notevoli capacità di improvvisazione. Questo, dati scientifici alla mano, porta chi vive la problematica dell’ansia sociale a lasciarsi andare più facilmente. Chiaro è che non sostituisce in alcun modo approcci come la psicoterapia, spesso necessari in chi ha a che fare con il disturbo sopra citato. Riesce in ogni caso ad aiutare chi balla ad abbattere molte delle sue barriere e, piano piano, a mettere da parte la paura ossessiva del giudizio altrui.

Non c’è che dire: sono davvero tanti i motivi per cui è opportuno valutare l’iscrizione a una classe di hip hop. Tornando ai benefici sul lato fisico, un cenno va dedicato alla capacità di favorire il miglioramento del tono dei muscoli della schiena. Non stiamo parlando di una parte del corpo qualsiasi: soprattutto in questo periodo che ci vede spesso impegnati in ore e ore di smartworking, i muscoli della schiena sono spesso messi sotto considerevole sforzo e, se non li si esercita con la sufficiente attenzione, il rischio è quello di favorire l’insorgenza di dolori che ci si porta poi

Inoltre, come già accennato, l’hip hop può essere praticato sia dai più piccoli, sia dagli adulti. Per quanto riguarda la prima tipologia di utenza, è opportuno ricordare che, grazie a una tipologia di ballo che incoraggia l’interazione sociale anche fuori dalla lezione, è possibile prevenire quella che è una vera e propria piaga, ossia la dipendenza da dispositivi tecnologici da parte dei giovani, situazione che ha visto un notevole peggioramento con le restrizioni sociali causate dall’emergenza sanitaria.

Articoli correlati

Back to top button