Almanacco

Il 7 maggio del 1998 nasce l’iMac: una famiglia di computer all-in-one prodotta dalla Apple

Nel 1998 nasce l'iMac, il primo grande trionfo nel campo del design a cura della multinazionale statunitense Apple

In data 7 maggio 1998 Apple presentò l’iMac risulta essere il primo personal computer dedicato interamente al grande pubblico e, all’epoca, primeggiò in termini di estetica. Tutt’oggi il primo iMac include come elemento unico: il monitor e l’unità di base, fu disponibile in più colori e mostrò linee molto morbide.

7 maggio 1998: la Apple Computer presenta l’IMac

Quando fu presentato, il 7 maggio 1998, l’iMac riuscì a stupire tutti gli operatori del settore, infatti, per la prima volta nella storia, l’Apple rilasciò al grande pubblico un computer per tutti.

Le differenze principali che si palesarono tra l’iMac e i pc precedenti, non era tanto la sua tecnologia, quanto le componenti estetiche, vero e proprio cavallo di battaglia del brand.

La filosofia

Riprendendo l’ispirazione – in termini di stile – al pionieristico Macintosh 128k dell’84, il primo iMac racchiuse in seno un unico elemento: monitor, CPU e drive, distinguendosi, inoltre, per le linee curve e la scocca realizzata con plastiche trasparenti e colorate.

Si trattò di un’attenzione estetica che si ebbe un riflesso condizionato anche sugli accessori (anch’essi seguivano lo stile di unità base, come il mouse perfettamente circolare.

Un altro grande obbiettivo dell’Apple, inerente al progetto iMac, fu la semplicità. Tale pc fu progettato con una maniacale attenzione per l’ergonomia, così alcuni elementi come la porta seriale e il floppy disk furono eliminati e sostituiti con lo standard USB, che riuscì ad offrire prestazioni migliori.


iMac


Il successo

Altri modelli iMac si susseguirono grazie alla Apple, riuscendo così a stupire per estetica e migliorie radicali.

L’iMac entrò con una corsia preferenziale nel Guinness dei Primati grazie al suo manuale di istruzioni risicato, quest’ultime, infatti, invitavano unicamente a connettere il computer alla rete elettrica e ad accenderlo tramite l’apposito tasto.


steve-jobs-iMac


 

Antonio Bassano

Giornalista pubblicista dal 2017, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature.

Articoli correlati

Back to top button