Cronaca

La figlia si suicida e il padre conserva il corpo nella vasca: non si rassegnava a perderla

Lʼuomo, di 77 anni anni, è stato denunciato per occultamento di cadavere

Imola, la figlia si suicida e il padre conserva il corpo nella vasca: lʼuomo, di 77 anni anni, è stato denunciato per occultamento di cadavere. Padre e figlia vivevano insieme, la donna, 42 anni, si sarebbe tolta la vita circa 40giorni fa, ma sarà l’autopsia a chiarire le cause del decesso.

Imola: la figlia 42enne si suicida e il padre conserva il corpo nella vasca

Una storia che ha scosso profondamente la città di Imola, quella di questo padre che, pur di non separarsi dalla figlia, ha cercato di mantenerne in vita il cadavere.

Il corpo nella vasca

L’uomo aveva posizionato il corpo della figlia nella vasca da bagno, ed era sigillato con un telone di plastica. Il cadavere veniva arieggiato da un semplice ventilatore, installato accanto a una finestra dellla stanza per espellere i gas corporei del corpo, ormai in avanzato stato di decomposizione.

L’allarme del cugino

A dare l’allarme era stato il cugino della vittima, insospettito dall’insolito atteggiamento dello zio. L’uomo si è infine rivolto ai carabinieri, che hanno fatto la macabra scoperta.

L’autopsia

L’ipotesi del suicidio è stata avanzata in base alle dichiarazioni del padre stesso, ma non sono stati riscontrati segni evidenti di quanto testimoniato dell’anziano, tanto da rendere necessaria l’autopsia.

La denuncia

L’anziano genitore accudiva da solo la figlia, che soffriva di problemi psichici. La moglie era morta 13 anni fa, l’appartamento è stato sequestrato. Il padre è stato denunciato per occultamento di cadavere.

Articoli correlati

Back to top button