Cronaca

Scorta “in prestito” alla compagna di Conte, indaga la Procura di Roma: ipotesi abuso d’ufficio

Indagine sulla scorta usata dalla compagna di Conte per fuggire dalle Iene. I fatti risalgono lo scorso 26 ottobre

La procura di Roma ha aperto una indagine sull’uso della scorta da parte di Giuseppe Conte.  Lo scorso 26 ottobre i poliziotti che si occupano della sicurezza del premier portarono via la compagna di Conte, Olivia Paladino che cercava di sfuggire ai giornalisti de Le Iene.


Chi è e quanto guadagna Olivia Paladino, compagna del premier Conte: età e biografia


L’indagine è partita in seguito alla denuncia della parlamentare di Fratelli d’Italia Roberta Angelilli. La procura di Roma ha già interrogato come persona informata dei fatti l’inviato delle Iene Filippo Roma.

L’indagine sulla scorta usata dalla compagna di Conte

I fatti risalgono allo scorso 26 ottobre. La Iene Filippo Roma cerca di intervistare Olivia Paladino su presunti favori concessi dal premier a suo padre, proprietario dell’Hotel Plaza. La donna prima trova rifugio in un supermercato per poi consegnare un borsone a un uomo, che si scoprirà essere un impiegato del supermercato.

La fuga in auto

A quel punto l’uomo si rivolge agli agenti di scorta e loro intervengono. Vengono presentate alcune interrogazioni della Lega e successivamente Fratelli d’Italia presenta una denuncia in procura. Una volta aperto un fascicolo, viene interrogato Filippo Roma e ora i magistrati dovranno inviare il fascicolo al tribunale dei ministri. Il reato ipotizzato è l’abuso d’ufficio.

Articoli correlati

Back to top button