Cronaca

Avvicinava bambine con la scusa del nascondino: arrestato 57enne di Mantova

L'accusa è di violenza sessuale nei confronti di quattro bambine

Arrestato in provincia di Mantova un 57enne italiano che avvicinava le bambine e con la scusa di giocare a nascondino le violentava nel suo garage. L’accusa è di violenza sessuale nei confronti di minori, corruzione di minorenni e adescamento di minori.

Arrestato 57enne di Mantova: violentava le bambine nel suo garage

Il 57enne di Mantova, residente a Viadana, è accusato di violenza sessuale nei confronti di minori. Nella giornata di ieri, 27 dicembre, i carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Brescia. Dalle indagini sembrerebbe che l’uomo avvicinava le bambine con la scusa del nascondino per poi condurle nel suo garage dove mostrava alle minori materiale pornografico. In alcune di queste occasioni il 57enne avrebbe perpetuato una vera e propria violenza sessuale ai danni delle bambine.

Le segnalazioni dei genitori hanno fatto scattare le indagini

Le indagini delle autorità sono iniziate lo scorso mese di ottobre in seguito alle segnalazione di alcuni genitori. I militari intervenuti hanno accertato un tentativo di adescamento nei confronti di quattro bambine tra i 10 e i 12 anni. L’uomo dopo aver avvicinato le minori le conduceva nel suo garage o in un camper dove metteva in atto le violenze. Sono in corso gli accertamenti da parte degli inquirenti, sequestrati all’uomo dispositivi elettronici ed altro materiale informatico.

Pietro Forino

Pietro Forino, giornalista del network L'Occhio. Amante della lettura e del basket, vive a Mercato San Severino.

Articoli correlati

Back to top button