Cronaca

Migranti, Papa Francesco: “Persone morte in mare, momento della vergogna”

Il Pontefice ha sottolineato che "per due giorni interi i migranti hanno implorato invano aiuto: un aiuto che non è arrivato"

Sono molto addolorato per la tragedia che ancora una volta si è consumata nei giorni scorsi nel Mediterraneo: 130 migranti sono morti in mare. Sono persone, sono vite umane che per due giorni interi hanno implorato invano aiuto: un aiuto che non è arrivato”. Lo ha detto Papa Francesco, affacciato alla finestra dello studio nel Palazzo Apostolico Vaticano, dopo la recita del Regina Coeli.

Papa Francesco tuona: “Vergogna aver fatto morire quei migranti in mare”

“Fratelli e sorelle, interroghiamoci tutti su questa ennesima tragedia. È il momento della vergogna! Preghiamo per questi fratelli e sorelle e per tanti che continuano a morire in questi drammatici viaggi. Anche preghiamo per coloro che possono aiutare, ma preferiscono guardare da un’altra parte. Preghiamo in silenzio per loro” ha detto Francesco.


Articoli correlati

Back to top button