Cronaca

Modena, chi erano i due uomini trovati morti in una villetta: si tratta di omicidio-suicidio?

L'uomo residente a Bologna era reduce da reati per rapine tanto che nel 2018 ed era stato condannato a 5 anni di reclusione

Sono stati rinvenuti due uomini morti in una villetta a Serramazzoni, in provincia di Modena. Uno dei due sarebbe il proprietario della casa, un commerciante 70enne, l’altro è un uomo più giovane di qualche anno.

Modena, trovati due uomini morti in una villetta

Sono stati rinvenuti i corpi senza vita di due uomini. Il primo è un commerciante 70enne, proprietario della casa, il secondo sarebbe un uomo più giovane di qualche anno. A lanciare l’allarme un collega dei due. Tra le ipotesi degli inquirenti anche l’omicidio-suicidio. Le dinamiche e il movente sono ancora sconosciute.

L’allarme

I colleghi del 70enne si sono allarmati quando non lo hanno visto arrivare al mercato di Vignola. A questo punto hanno contattato le forze dell’ordine e sono partite le indagini fino alla macabra scoperta.

Chi sono le vittime

Claudio Belloi e Francesco Bordone. Si chiamavano così i due uomini trovati morti ieri nel Modenese. Secondo quanto ricostruito, i due si conoscevano per lavoro ma sarebbero diventati amici. Bordone era un muratore di 48 anni e aiutava l’altro in lavori domestici e commissione.

Pare che il più giovane vivesse in un appartamento di proprietà del più anziano ed entrambi erano reduci da relazioni e matrimoni con donne. Sono in corso nelle ultime ore indagini sui precedenti penali del muratore.

L’uomo residente a Bologna era reduce da reati per rapine tanto che nel 2018 ed era stato condannato a 5 anni di reclusione.

Articoli correlati

Back to top button