Cronaca

Giornalista americano muore in tribuna: il dramma di Grant Wahl

Aveva lavorato per la rivista Sports Illustrated come esperto di calcio

È morto dopo la partita tra Olanda e Argentina il giornalista americano Grant Wahl. Non sarebbero ancora del tutto chiare le cause del decesso avvenuto al termine della partita che ha visto l’Argentina trionfare ai rigori, conquistando così l’accesso alla semifinale dei Mondiali in Qatar.

Il cronista statunitense avrebbe avvertito un malore, morendo improvvisamente mentre si trovava in tribuna stampa. Quarantotto anni, Gran Wahl si era fatto conoscere dal mondo perché nelle scorse settimane gli era stato negato l’accesso allo stadio per la gara tra Stati Uniti e Galles lo scorso 21 novembre. Il motivo? Indossava una maglietta arcobaleno a sostegno dei diritti LGBT.

Mondiali, giornalista americano muore in tribuna: il dramma di Grant Wahl

La Nazionale statunitense è sotto shock. Sui social è arrivato il duro sfogo del fratello di Grant, scrivendo. “Stava bene e non è morto, è stato ucciso”. Ad ora, infatti, non sono ancora chiare le cause della sua morte. In occasione di uno dei suoi podcast degli ultimi giorni, aveva annunciato di avere la bronchite.

Stando a quanto ricostruito finora, Wahl sarebbe caduto all’indietro durante i tempi supplementari e i giornalisti accanto a lui hanno chiesto assistenza. Aveva lavorato per la rivista Sports Illustrated come esperto di calcio prima di approdare a CBS Sports nel 2021.

Il cordoglio della Fifa

Anche la FIFA ha espresso il proprio cordoglio per la morte di Wahl al pari di tante altri Nazionali che hanno preso parte a questi Mondiali. I media a stelle e strisce però stanno anche provando a ricostruire davvero cosa gli sia accaduto in queste ore tanto da peggiorare in questo modo le sue condizioni di salute. Nel podcast di due giorni fa, il giornalista americano annunciò di aver avuto un caso di bronchite spiegando alcuni aspetti particolari di questa vicenda:

Articoli correlati

Back to top button