Cronaca

È morto l’ultimo re di Grecia, Costantino II: dalla parentela reale all’oro conquistato alle Olimpiadi

Ma scopriamo insieme chi era, dalla parentela con i reali europei all’oro conquistato alle Olimpiadi di Roma nel 1960

È morto l’ultimo re di Grecia, Costantino II all’età di 82 anni dopo una lunga agonia. Il monarca era infatti ricoverato da giorni all’ospedale “Hygeia” di Atene per gravi problemi respiratori. Gli è risultata fatale un’insufficienza multiorgano sopraggiunta ieri, martedì 10 gennaio. Ma scopriamo insieme chi era, dalla parentela con i reali europei all’oro conquistato alle Olimpiadi di Roma nel 1960.

L’ultimo re di Grecia, Costantino II è morto a 82 anni

Finisce la discendenza reale in Grecia. Addio all’ultimo re, Costantino II all’età di 82 anni dopo una lunga agonia. Il monarca era infatti ricoverato da giorni all’ospedale “Hygeia” di Atene per gravi problemi respiratori. Gli è risultata fatale un’insufficienza multiorgano sopraggiunta ieri, martedì 10 gennaio. Ma scopriamo insieme chi era, dalla parentela con i reali europei all’oro conquistato alle Olimpiadi di Roma nel 1960.

La parentela reale

Costantino II era legato da una parentela stretta con i principali monarchi europei. Era cugino del Re Britannico  Carlo III e padrino del principe William. Fratello della regina Sofia, moglie dell’ex re Juan Carlos di Spagna e madre dell’attuale monarca che sarebbe dunque suo nipote.

Il monarca discendeva dalla famiglia reale di Danimarca dei Glücksburg. Formalmente re di Grecia dal 1964 fino al 1973, ovvero fino alla proclamazione della Repubblica. Ha anche vinto l’oro alle Olimpiadi di Roma nel 1960 nella disciplina della vela.

Chi era Costantino II

Costantino II è nato ad Atene il 2 giugno 1940, i primi anni di vita li ha vissuti in esilio durante la seconda guerra mondiale. Tornato nella sua città natale con la famiglia nel 1946, diventa Re dopo la morte del padre. Sposa la principessa Anne-Marie di Danimarca da cui ha ben cinque figli.

Il 13 dicembre 1967 Costantino però fu costretto a lasciare il Paese, a seguito di un fallito colpo di stato contro la giunta militare, e trascorse il resto del suo regno in esilio tra Italia e Regno Unito pur restando formalmente sovrano di Grecia. Con il Referendum del 1974 perse definitivamente la sua posizione in Grecia.

Il legame con Napoli

Il Re aveva un legame particolare con il nostro Paese ma soprattutto con la città di Napoli: fu proprio nelle acque campane, alle Olimpiadi di Roma del 1960, che vinse la medaglia d’oro nella disciplina della vela.

Nel 2010 fu ricevuto dall’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in occasione delle celebrazioni del cinquantesimo anniversario di Roma 1960, quando vennero radunati tutti i campioni olimpici e paralimpici viventi con una folta rappresentanza di membri Cio.

Articoli correlati

Back to top button