CronacaPolitica

Morto il ministro degli Esteri della Bielorussia, Vladimir Makei aveva 65 anni

Makei aveva anche in programma un incontro con il suo omologo russo Serghei Lavrov per lunedì

È morto improvvisamente il ministro degli Esteri della Bielorussia, Vladimir Makei, all’età di 65 anni. A dare la triste notizia è l’agenzia locale Belta. Makei aveva anche in programma un incontro con il suo omologo russo Serghei Lavrov per lunedì.

Bielorussia, morto Vladimir Makei

Il ministro degli Esteri Vladimir Makei è morto improvvisamente“, è la notizia data dal portavoce del dicastero Anatoly Glaz citato da Sputnik Bielorussia. Makei aveva anche in programma un incontro con il suo omologo russo Serghei Lavrov per lunedì.

A febbraio aveva partecipato ai negoziati sulla cessazione della guerra in Ucraina. Solo ieri aveva incontrato il Nunzio Apostolico a Minsk.

Chi era

È nato nel 1958 nella frazione Niekraševičy del distretto di Karėličy, nella regione di Hrodna (allora parte della RSS Bielorussa). Si è laureato presso l’Istituto Pedagogico Statale di Lingue Straniere di Minsk nel 1980. Ha quindi prestato servizio nelle forze armate dell’URSS e, dopo la dissoluzione di questa, in quelle bielorusse, raggiungendo il grado di colonnello.

Nel 1993 si è laureato presso l’Accademia diplomatica austriaca, prestando più tardi servizio nel Ministero degli affari esteri bielorusso come segretario di diversi dipartimenti (informazione e cooperazione umanitaria, analisi e previsioni, ufficio del ministro, servizio del protocollo di Stato). Nel 1996-1999 ha lavorato nell’ambasciata bielorussa in Francia come consigliere, e ha rappresentato la Bielorussia in seno al Consiglio d’Europa. Tra il 2000 e il 2008 è stato assistente del presidente bielorusso Aljaksandr Lukašėnka mentre tra il 2008 e il 2012 è divenuto capo di Stato maggiore del Presidente. Dal 20 agosto 2012 al 26 novembre 2022, ricoprì l’incarico di Ministro degli affari esteri.

Parlava bielorusso, russo, tedesco e inglese.

Articoli correlati

Back to top button