Cronaca

Chi è Nicoletta Golisano, l’amica di Giorgia Meloni uccisa a Roma: lascia un figlio di 10 anni

Nicoletta Golisano, una donna di 50 anni, sarebbe stata uccisa insieme ad altre due donne

Lutto e sgomento a Roma per la sparatoria avvenuta questa mattina, domenica 11 dicembre, durante una riunione di condominio: Nicoletta Golisano, una donna di 50 anni, sarebbe stata uccisa insieme ad altre due donne. Era anche un’amica del presidente del Consiglio, Giorgia Meloni le avrebbe dedicato un post commovente e per le famiglie delle altre vittime: “Espimo vicinanza”.

Nicoletta uccisa a Roma, chi è

Nicoletta, amica di Giorgia Meloni, era originaria di Civitavecchia ma residente nel  Consorzio Valle Verde. È stata proprio il Presidente del Consiglio a far trapelare chi fosse la terza vittima della sparatoria.

In post commovente Giorgia Meloni la ritrae come “una mamma protettiva, un’amica sincera e discreta, una donna forte e fragile allo stesso tempo ma allo stesso tempo professionista con un senso del dovere fuori dal comune.” La donna lascia il marito e un figlio di 10 anni, Lorenzo.

giorgia meloni post roma
Nicoletta Golisano

 

Chi sono le altre due vittime dell’omicidio a Roma

Sabina Sperandio di 71 anni, Elisabetta Silenzi di 55 anni e Nicoletta Golisano di 50 anni: sono questi i nomi delle tre donne uccise questa mattina nella sparatoria a Fidene.

 

Elisabetta Silenzi

Elisabetta Silenzi, nata a Roma il 24 marzo del 1967, viveva ad Ariccia. Sabrina era invece originaria e residente nella Capitale.

Sparatoria a Roma, cos’è successo

L’uomo armato è entrato in un bar e ha fatto fuoco. Il bilancio è drammatico: quattro persone sono morte, tre sono donne. Ci sarebbero anche quattro feriti, di cui tre gravi. La sparatoria, riportano fonti ufficiali, sarebbe avvenuta durante una riunione di condominio. Sul luogo sono intervenuti immediatamente i sanitari del 118 e le forze dell’ordine.

L’uomo utilizzava anche un blog in cui raccontava i suoi conflitti con la struttura sul lago di Turano. “Noi avevamo presentato diverse denunce – hanno raccontato alcuni dei consorziati dopo la sparatoria – Non voleva pagare le spese del consorzio e quest’estate avevamo organizzato un campo di pallavolo ed era arrivato a minacciare i ragazzi perché si sentiva infastidito”.

La sparatoria nel bar “Il posto giusto”

La tragedia si è consumata in una sala di fianco al bar “Il posto giusto” che si trova in via Monte Giberto 21 a Fidene. Le prime chiamate ai carabinieri sono arrivate alle 9.30 e riferivano che un uomo aveva aperto il fuoco durante una riunione di condominio.


Leggi anche:

Chi è il killer

Il killer, che ha 57 anni, è stato rintracciato e immobilizzato dai carabinieri del Nucleo radiomobile intervenuti sul posto. È stato disarmato, arrestato e condotto in caserma per essere interrogato.

Articoli correlati

Back to top button