Cronaca

Omicidio a Marsala, 60enne accoltellato in casa da una coppia: “Siamo stati noi”

La donna, dopo un interrogatorio di quattro ore, confessa il delitto

Una coppia è indagata per l’omicidio di Antonio Titone, 60enne di Marsala, rinvenuto privo di vita con ferite da arma da taglio in casa: la donna, dopo un interrogatorio di quattro ore, confessa il delitto.

Omicidio a Marsala, indagata una coppia

Dramma nella mattinata di ieri nel rione Soppusi dove un uomo di 60 anni è stato trovato morto con ferite da arma da taglio. Per l’omicidio, sin dalle prime ore, erano sospettate due persone: una coppia che poi è stata fermata e sottoposta a interrogatorio.

La donna nonché compagna del 40enne pluripregiudicato, dopo un interrogatorio di quattro ore, confessa il delitto: “Siamo stati noi”.

Chi era la vittima

Anche la vittima, Antonio Titone, apparteneva alla malavita: aveva precedenti per furti, rapine, tentativo di estorsione e spaccio di stupefacenti. Una vecchia conoscenza della coppia, che frequentava la sua casa per affari legati allo spaccio. I sospetti fin da subito si erano concentrati sulla coppia e altri amici che frequentavano l’uomo.

A incastrarli le immagini delle telecamere a circuito chiuso che hanno ripreso l’uomo e la donna nell’orario in cui si è svolto il delitto. Al vaglio la testimonianza della donna.

 

Articoli correlati

Back to top button